I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

19 nov 2010

Reggio Calabria Marittima: la fine della fine...

Neanche a farlo apposta ne abbiamo parlato pochi giorni fa in questo post: http://ferrovieincalabria.blogspot.com/2010/10/perche.html ...ricordate vero?

Ebbene, quasi come se qualcuno ci avesse letto, sono iniziati i temuti lavori di dismissione definitiva dell'impianto...sembra un dispetto, ma ovviamente vogliamo credere che non sia così.

Da alcuni giorni un motocarrello con un manipolo di operai di RFI sta operando sul piazzale della dimenticata stazione marittima, e per ora i lavori sono limitati alla deelettrificazione della tratta...a quanto pare però RFI non si limiterà ad eliminare la catenaria, ma anche la breve linea verrà smantellata per fare posto ad un qualcosa di "nuovo" ancora non ben definito, che ovviamente nulla ha a che vedere con il trasporto ferroviario.

Perciò ancora una volta è andata vergognosamente perduta un'occasione per rilanciare un servizio integrato, in questo caso ferro/mare, che sarebbe stato utilissimo per decongestionare le intasate vie di Reggio Calabria ed hinterland: mai nessuno ha pensato ad istituire un servizio metropolitano tra Melito di Porto Salvo e Reggio Calabria Marittima? O da Roccella Jonica? Magari facendo arrivare/partire i treni in coincidenza con gli aliscafi da Messina e dalle Isole Eolie?

Senza contare che anche il servizio stesso "Metromare" è a rischio soppressione, a causa dei soliti fasulli costi insostenibili...arriveremo al punto che in Calabria e Sicilia si viaggerà in autobus anche in mare? Forse abbiamo anche scoperto un ulteriore motivo malavitoso per il quale si vuole costruire il Ponte sullo Stretto!

Ecco qualche triste fotografia dei lavori di smontaggio della catenaria...


In arrivo gli aggiornamenti sul nuovo orario ufficiale che entrerà in vigore il 12 dicembre!

24 commenti:

Anonimo ha detto...

sono stato a reggio una settimana fa e spesso facevo avanti e indietro da messina..come speravo in un'attivazione prima o poi di una navetta reggio centrale-marittima..in 3 minuti ti porterebbe a 2 passi dal centro, cadenzata con gli orari di arrivo e partenza dei traghetti. così anche la metromare avrebbe sicuramente più passeggeri! basterebbe un minuetto, cazzo!

lizard

Anonimo ha detto...

Sembra strano ma le soluzioni più logiche e semplici in Calabria sono le più irrealizzabili....è molto più facile che istituiscano un treno Roccella - Reggio via Catanzaro lido- Lamezia - Rosarno, piuttosto che un servizio come quello accennato nel post... Pensare che c'è già quasi tutto: impianti, infrastrutture...basterebbe solo potenziarle, valorizzarle e soprattutto salvaguardarle. E la "classe dirigente" ancora è convinta che la gente sia stupida, che non intuisce che il fine di questa spoliazione è politico-malavitoso.Altro che tagli per rientrare nei bilanci o la jonica ramo secco....in Calabria di secco c'è solo la politica....

Bruce ha detto...

Attenzione a quanto pare trenitalia ha deciso di non penalizzare completamente la jonica.
Col nuovo orario torna la freccia adriatica in jonica sud con nuova categoria ICN anzichè EXP (tanto per aumentare il prezzo).
Partenza da Rc alle 13.55
Arrivo a Bari alle 22.24
Arrivo a Torino dopo venti ore alle 10.10.
Al ritorno addirittura 21 ore con partenza da Torino alle 21.05 ed arrivo a Rc alle 18.05
Io direi, accontentiamoci, ma come traccia ad occhio è peggiorata rispetto ai tempi del 2005 dove impiegava meno. Ma visto che siamo giustamente abituati a lamentarci ora possiamo solo festeggiare. Porteremo uno spumante alla prima :-)

Anonimo ha detto...

Mah.....per esultare ad una notizia simile pensa come siamo combinati!!!!!!!:DDDD

luigi ha detto...

ce la faranno a disarmare tutto e poi dire:
tecnico: "e ora cosa facciamo?"
politico: "beh, facciamo un people mover!"

a parte gli scherzi, ma credo che un servizio metropolitano RC C.le - RC marittima sia una cosa che il comune di Reggio dovrebbe fare l'altro ieri...

Admin ha detto...

Il comune di Reggio?? Figurati un pò che il comune di Reggio non ha neanche i soldi per ripulire una volta per tutto gli impianti di scolo delle acque piovane, ed ogni volta che arriva un temporale Reggio diventa un torrente in piena!!!!Figuriamoci se trovano i soldi per mentenere un servizio ferroviario...probabilmente però li troverebbero magicamente per un eventuale autobus Reggio C.Marittima-Palmi-Mongiana-Soveria Mannelli-Corigliano Calabro! Siamo messi malissimo... :(

X Bruce: in realtà non è solo la Freccia Adriatica che ritorna a Reggio, ma c'è una sorta di "di più"...non sarà il massimo certamente per andare al nord (improponibili gli orari in jonica sud, a meno che non ci si trovi nei periodi di punta dove si riempie qualunque cosa si muova verso sud/nord!!), ma comunque come treno Reggio-Bari non sarà affatto male!!!!

Peppe FSE MF-TA ha detto...

Non siete mai contenti di nulla voi... l' artefice del suddetto treno sono io e me ne assumo tutti gli oneri ed i pochi onori a quanto leggo, cmq sono orgoglioso di aver restituito alla Jonica un treno decente dopo anni di soppressioni, riguardo alla traccia larga ci sara' tempo e modo di migliorarla in vista dell' estate, ora piuttosto speriamo bene per il notturno per Roma; teniamoci questi due treni e su di loro studiamo un progetto di orario cadenzato per il traffico locale da proporre alla regione Calabria ed alla dtr di Trenitalia riguardante la Jonica Sud, puntando su Lamezia Terme, con composizioni doppie di ALn 668; favorevole alla sostituzione di alcuni reg. con bus solo negli orari morti della giornata. Da non trascurare una corposa raccolta firme per chiedere alla regione Calabria di commissionare l' acquisto dei treni minuetto da destinare alla Jonica, oppure dei Pesa il cui servizio andrebbe affidato alle Ferrovie della Calabria. Riguardo alla lp scordatevi antenne varie su Lamezia o quanto altro, collaboriamo insieme per migliorare cio'che c'e'.

Anonimo ha detto...

Va bene lo stesso!!!!sempre meglio che niente!!!!e poi non è detto che solo Torino si può raggiungere con quel treno ma anche Bari e tutta l' Adriatica e l'Emilia Romagna...speriamo piuttosto nel materiale che sia decoroso e poi (come diceva Pozzetto ne il Ragazzo di Campagna) "Il treno è sempre il Treno....."

Bruce ha detto...

Peppe qui nessuno si è mai lamentato. Qui si fanno solo considerazioni e le giuste critiche. Ognuno nel blog esprime le proprie opinioni nel rispetto delle regole. Ora non so chi sei, mi sembra strano che sei stato tu l'arteficie del ritorno della freccia adriatica in jonica sud. Nel post precedente parlavi solo di tagli, ti contraddici spesso a quanto vedo. Facile passare nel carro dei vincitori. Poi perchè dai del VOI....ognuno è singolo ricorda...

Peppe FSE MF-TA ha detto...

Nessuna contraddizione, infatti i tagli ci sono, e' l' unico treno a lp sulla jonica questo al momento, perche' il sottoscritto sta battagliando ancora per il notturno Jonico per Roma ed il Murge, al contrario di te che magari stai li solo a criticare;questa e' stata una sorpresa per tutti, e se ben ricordi mi sono fatto promotore del suddetto treno gia' nella scorsa primavera, poi pero' non se ne' fatto piu' nulla, ma io ho insistito ed alla fine quando ho ricevuto la telefonata del deputato pugliese che ha dato voce alla mia proposta ne sono stato felice, nessuno vuole qualche riconoscimento o ricompensa, ma mi sa che vi rode un po' che un Pugliese sia riuscito a restituirvi un treno decente, vi erano rimaste solo le ALn 668 singole (ancora per poco...)

Peppe FSE MF-TA ha detto...

Il Murge e' salvo, onore alla regione Puglia ed ai parlamentari pugliesi bipartisan, la stazione di Taranto non morira'...idem quella di Crotone, alla Jonica stavolta e' andata benone, e nonostante i dubbi e le incertezze di qualcuno sono orgoglioso di aver dato il mio contributo alla causa, non sono calabrese ma sono legatissimo alla ferrovia Jonica. Attendo tempi migliori per la Jonica comunque...Un saluto ai miei detrattori...

Anonimo ha detto...

Anch'io sono molto fiducioso sulle sorti della ferrovia ionica calabrese e non solo.....

Anonimo ha detto...

Anch'io sono molto fiducioso sulle sorti della ferrovia ionica calabrese e non solo.....

Admin ha detto...

Bruce, per carità, hai tutto il diritto di non credere che l'artefice di tutto questo sia Peppe visto che non vi conoscete: ma credi almeno a me, che l'ho conosciuto anche di persona e so bene che i buoni contatti, la buona volontà e le capacità per tutto ciò le ha? Poi puoi anche continuare a non crederci, come ti dicevo nessuno ti obbliga a cambiare idea, ci mancherebbe altro...però fatto sta che se la jonica ha ancora qualche treno a lunga percorrenza lo dobbiamo tutto a Peppe ed a molti politici pugliesi, oltre che a qualche sindacato nostrano...
Ragazzi, si rischiava di chiudere totalmente battenti sulla jonica, non solo con la lunga percorrenza, ma anche con le 668 singole....
State allegri, non lamentatevi e pregate che una simile catastrofe non avvenga mai...

Peppe FSE MF-TA ha detto...

Roberto ti ringrazio per il tuo immenso amore per i treni e per la tua adorata Jonica, la prima persona a cui ho pensato quando ho saputo la notizia del treno attestato a Reggio sei tu, io presto per motivi personali purtroppo non potro' piu' dedicarmi ai treni, e vorrei che continuassi tu al mio posto, in collaborazione con gli altri ragazzi che come te sparsi in tutta Italia amano i treni, la battaglia per salvare le nostre ferrovie, io saro' felice ed orgoglioso di seguirti a distanza e di darti le dritte giuste, potrebbe significare per te un bel trampolino di lancio per una lungimirante carriera come dirigente ferroviario, perche' la tua non puo' rimanere solo una passione, ma prima dovrai laurearti lo sai...

Anonimo ha detto...

Roberto Dirigente di Tenitalia!!!!!!!!!!!Già me li immagino gli Eurostar che scorrazzano sulla ionica.......:-) e le 668 nelle cartoline....

Clo&demk ha detto...

Wow

Una stazione inutile, mai decollata del tutto. Soldi spesi per la bella infrastruttura, ma mai effettuati i collegamenti.

I traghetti per adesso rimangano e i prezzi ogni anno salgono.

A reggio non ci sono soldi e le aziende, compreso le ferrovie non investono.
Mantengono i servizi al minimo ed in alcuni casi pietosi al prezzo dei servizi nazionali.


Grazie mille per le ottime segnalazioni

Admin ha detto...

ahahahahahah beh dai gli ES* sulla Jonica ora è troppoooo!!!! :P
Peppe siamo noi che ringraziamo te per averci aiutato!!! Ma come non proseguirai più con le tue battaglie ferroviarie?!?! Noi da soli facciamo quello che possiamo, ma purtroppo più che scrivere su blog e giornali ed a qualche protesta assieme ai sindacati non so cosa potremmo riuscire a fare... :(
Come siamo ridotti eh...batterci per salvare le ferrovie, quando nel resto d'Europa quella di salvarle è una priorità degli stati, delle regioni(o lander che siano!! :P ) e dei comuni stessi...
In Italia come al solito siamo sempre i soliti idioti...

X Clo: la cosa sconvolgente è che negli anni '80 ancora qualche treno ci partiva, ma io non capisco perchè sia stata ristrutturata proprio quando i treni non ci sono più, e non è previsto mica che ritornino!!!E' assolutamente pazzesco... :S

fra.laz ha detto...

Vabbè, in realtà non c'è nulla di cui meravigliarsi se si pensa che cosa del tutto analoga accadde alla vecchia Catanzaro Lido - Catanzaro Sala - Settingiano, attrezzata con i paletti dell'SCC a marzo 2008, appena tre mesi prima di chiuderla! -.-

Se non ricordate:
http://ferrovieincalabria.blogspot.com/2008/03/lscc.html

Clo&demk ha detto...

gli sprechi della ferrovia.... poco meno di due anni ristrutturazione stazione con la creazione di ampi parcheggi tutt'ora chiusi da recensione....
Stazione realizzata bellissima, moderna sia nella forma che nel design. Bellissimi marmi e comodi sedili per l'attesa delle navi
Adesso smontano tutto.....

Che mitici :)

Clo&demk ha detto...

*Pardon

Smontano la tratta per l'arrivo dei treni.

La stazione rimane, almeno quella, i disagi per chi viene dalla ionica e deve passare a Messina pure.


Se dovete andare a Messina scendete a Villa San Giovanni.

Spendete di più di biglietto treno, ma almeno risparmiate circa 5€ nella traversata e non avete il timore che sopprimino la corsa per il mare forte

Anonimo ha detto...

Se così stanno le cose bisogna davvero riconoscere la capacità e ringraziare la politica pugliese che ha avuto anche un occhio di riguardo verso la Calabria curandone gli interessi...dobbiamo ammettre però (per noi calbresi) la tristezza di questa cosa....cari politici riflettete bene sulle scelte da fare ORA perchè più passa il tempo e sempre meno credibili diventano: le vostre promesse, le vostre accuse agli avversari, e sopratutto quel continuo piangersi e rimpiagersi addosso....

Admin ha detto...

Ma infatti....è sconvolgente pensare che se abbiamo ancora qualcosa non è per merito dei nostri politici, eletti dai calabresi, ma di politici di altre regioni, che oltre a provvedere al benessere del loro territorio, provvedono anche per quelli limitrofi!!!!!!
Immaginate quanto possiamo essere conciati male in Calabria...i nostri politici non sarebbero in grado di governare decentemente neanche in casa propria, per cucinare o pulire per terra....

Clo&demk ha detto...

"i nostri politici non sarebbero in grado di governare decentemente neanche in casa propria, per cucinare o pulire per terra...."

Quoto alla grande!!

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it