I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

14 nov 2010

Fantasie a lunga percorrenza...(1)

In tempi di vacche magre, o meglio di rete snella, alle poche persone a cui rimane un pò di voglia di fare, e soprattutto di fare ONESTAMENTE, non rimane che fantasticare immaginando come potrebbe essere un personale mondo utopico...noi ci limitiamo soltanto ad immaginare una Calabria (e magari un'Italia...) diversa. Certamente ci sarebbero decine di "piccole" cose da cambiare, ma trovandoci sul blog "Ferrovie in Calabria", è forse superfluo dire che andrebbe cambiato, e molto, il sistema trasportistico nella nostra Regione, che comunque rispecchia in modo esasperato quella che è la cultura dei trasporti italiana: la gomma.
Come ricorderete in alcuni post precedenti ci siamo dedicati al trasporto Regionale e Metropolitano, con alcune interessantissime idee del nostro Vittorio Lascala, per altro facilmente realizzabili, politica e denaro permettendo...facilmente realizzabili, rispetto quelle che leggerete tra poco!
Vogliamo infatti dedicare qualche post alla lunga percorrenza, argomento "hard" nel Sud Italia, e specialmente in Calabria e Sicilia: divideremo le analisi in quattro parti:

-NOTTURNI CALABRIA-NORD
-NOTTURNI SICILIA-NORD
-DIURNI CALABRIA-NORD
-DIURNI SICILIA-NORD

Seguiamo l'ordine impostato sopra, ed iniziamo con i treni notturni che utopisticamente sarebbero utili a collegare la nostra Regione con il centro ed il nord Italia, a partire dalla linea Tirrenica.
L'origine e termine corsa dovrebbe essere ovviamente la stazione di Reggio Calabria Centrale, ormai ridotta ai minimi termini dopo la soppressione degli ICN "Scilla" e "Tommaso Campanella". Le nostre proposte per i treni giornalieri sono articolate fondamentalmente nel seguente modo:

-Ripristino degli ICN "Scilla" e "Tommaso Campanella" velocizzati
-Velocizzazione dell'Espresso 894/895

Per i non "ferromaniaci" abbiamo preparato una breve legenda che esplicita le sigle che utilizzeremo:

E656-E402A/B-E403-E444R: locomotori elettrici
Bc T4: carrozza cuccette "comfort" con quattro posti letto per scompartimento
Bc: carrozza cuccette tradizionale con sei posti letto per scompartimento
A: carrozza di prima classe con posti a sedere
B: carrozza di seconda classe con posti a sedere
DU: carrozza bagagliaio-postale
WL MU: carrozza letti con scompartimenti con tre letti
DDM: carro trasporto auto al seguito

Ed ora via alle fantasie!!

I due InterCity Notte Reggio-Torino e Reggio Milano avrebbero la seguente composizione:

E402B/E403-T4-T4-WL MU-Bc-A-B-B-B-B-B-DU

La novità, oltre all'assenza dell'antenna Jonica(tranquilli, ne riparleremo!), sarebbe la totale composizione di carrozze da 200 km/h(le seconde classi quindi sarebbero X Giubileo da 200), ed anche il bagagliaio/postale dovrebbe esserlo: ricordiamo che anni orsono alcuni postali UIC-X vennero dotati di smorzatori antiserpeggio e livrea GC, per entrare in composizione ai principali InterCity. Scontato dire che il postale servirebbe eventualmente a trasportare i bagagli dei viaggiatori, ma soprattutto per istituire un ottimo servizio di collettame espresso tra il Sud Italia ed il Nord: in pratica una sorta di posta super-prioritaria, non come quella fasulla delle nostre Poste Italiane. In testa al treno dovrebbero obbligatoriamente esserci le E402B o le nuove E403(quando si riuscirà a farle funzionare...), rese di nuovo politensione e con i sistemi di sicurezza per l'AV installati: ebbene sì, secondo noi sarebbe un'ottima idea instradare anche parte dei notturni sulle nuove linee ad Alta Velocità, per riuscire a guadagnare tempo prezioso e ridurre le abnormi percorrenze attuali. Le fermate del Reggio-Milano sarebbero le seguenti:
Reggio Calabria Centrale(carico posta)-Villa S. Giovanni-Gioia Tauro-Rosarno-Vibo Valentia/Pizzo-Lamezia Terme Centrale(carico posta)-Amantea-Paola-Maratea-Sapri(termine servizio salita sulle cuccette/WL)-Battipaglia(carico posta)-Firenze Campo Di Marte(scarico posta)-Prato Centrale-Bologna Centrale(scarico posta)-Piacenza-Milano Centrale(scarico posta). -le fermate in senso contrario sono le stesse, ed ovviamente il carico/scarico della posta è invertito, vale anche per i treni seguenti-

Le tratte AV percorse sarebbero la Salerno-Napoli-Roma, la DD Roma-Firenze e la Firenze-Bologna.

Per quanto riguarda il Reggio-Torino le fermate ed il carico/scarico posta sono identici fino a Battipaglia. Le fermate seguenti sono queste:
Salerno-Livorno Centrale-Pisa Centrale(scarico posta)-Viareggio-La Spezia Centrale-Genova Brignole-Genova Piazza Principe(scarico posta)-Alessandria-Asti-Torino Porta Nuova(scarico posta). Le tratte AV percorse sarebbero la Salerno-Napoli-Roma.

L'espresso 894/895 Reggio-Roma invece avrebbe la seguente composizione:
E656/E444R/E402A-DDM(Villa SG)-DDM(Lamezia TC)-B-B-B-B-B-WL T3s-Bc-Bc-DU

Anche in questo caso l'antenna Jonica è assente, mentre viene mantenuto il servizio auto al seguito giornaliero tra Villa San Giovanni, Lamezia Terme Centrale e Roma Termini, ovviamente potenziabile nei periodi di punta. La novità è la nuova carrozza letti T3s, derivata da un T2s e venduta come servizio Excelsior (http://www.trenomania.org/fotogallery/displayimage.php?pos=-67743 ), mentre le Cuccette da 6 posti sono anche vendibili come C4, con utilizzo di soli quattro letti. Anche in questo caso è presente il servizio postale rapido...
Ecco le fermate: Reggio Calabria Centrale(carico posta)-Villa S. Giovanni-Scilla-Bagnara-Palmi-Gioia Tauro-Rosarno-Nicotera-Ricadi-Tropea-Vibo Marina-Lamezia Terme Centrale(carico posta-ultima stazione servizio cuccette in partenza)-Amantea-Paola-Sapri-Salerno-Napoli Centrale(scarico posta)-Aversa-Formia-Latina-Roma Termini(scarico posta).

Per ora abbiamo scritto e fantasticato già abbastanza...appuntamento al prossimo post, dedicato ai treni periodici notturni Calabria-Nord!

6 commenti:

Bruce ha detto...

Detto bene...fantasie!
A quanto pare anche l'exp night per Roma via roccella verrà soppresso con il nuovo orario. A sto punto mi chiedo cosa sono serviti i vari investimenti nelle stazioni della jonica?

Anonimo ha detto...

Hai idea se questo blog sia visitato anche da politici????no perchè se così fosse possono prendere atto che il sottoscritto come probabilmente tanti altri cittadini finchè non vedrà sostanziali cambiamenti NON ANDRA' PIU' A VOTARE nè per consultazioni politiche nè amministrative...qualsiasi voto a destra a sinistra al centro in altro in basso sembra abbia la stessa fine: VOTO PERSO!!!!! non esiste nessuna giustificazione perchè sono anni che si alternano governi ma la realtà rimane immutata.... Voi tagliate i treni e i fondi per i cittadini???bene noi tagliamo i voti.....mi sembra sia uno scambio più che ragionevole....e democratico....

Admin ha detto...

Concordo in pieno!!!!Statene certi che arriveremo ad una fine anche della Seconda Repubblica, e non ci manca molto!!
X Bruce: a quanto so io verrà fuso col 953/954...spero(relativamente) che sia così...meglio fuso che tagliato totalmente, anche se c'è da dire che una volta reso unico col 953/954 e con orari assurdi in Jonica sud, non durerà tantissimo... :'(
Ma insomma, ora vediamo cosa ne verrà fuori da tutti sti casini politici...sai mai che non si "risvegli" qualcosa...

Bruce ha detto...

Addirittura fuso con il 953/954???
E' come dire non attraversare Panama per andare dall'atlantico al pacifico ma circumnavigare il Sudamerica!!!
Ma stanno fuori di testa???
Caro Admin a sto punto penso sia meglio il taglio completo. Invece di migliorare la traccia peggiora inesorabilmente. Poi già il crotonese per Roma aveva l'assurda fermata di Metaponto per più di un ora quindi non ci sarà nessuna convenienza per quelli della jonica sud di prendere tale treno.
Ma in sede a trenitalia fanno finta di non capire? Non mi capacito veramente. Ci saranno delle ragioni che noi non conosciamo per giustificare tutti i tagli e tutte le assurdità.
Mah

Peppe FSE MF-TA ha detto...

Allo stato attuale e' salva solo la Freccia del Levante, tutto il resto e' stato tagliato; confermo la sostituzione degli IC Reggio-Roma con materiale ETR 450, le carrozze GC e Z saranno in parte vendute ai paesi dell' est ed altre saranno trasformate in ESC, progetto che verra' ripreso dopo un' accantonamento momentaneo. Considerata la trasformazione gia' ufficializzata della Freccia Adriatica in ICN da Lecce a Torino e la soppressione dell' EXP Lecce-Taranto-Roma, alla jonica non resta piu' nulla, la fine e' ormai vicina visto anche la situazione disastrosa dei conti della vostra amministrazione regionale. Sapete come andra' a finire? Le Aln 668 verranno sostituite dai bus come altrove perche' costano meno. Prepariamoci alle barricate, vi stanno isolando dal resto d' Italia per sempre.Ragazzi incontriamoci tra noi e mettiamo a punto una strategia comune prima che sia troppo tardi, vogliamo darla vinta alla mafia del gommato?

luigi ha detto...

so che vado controcorrente (la vostra..).
io credo che vi convenga (anche a me dato che sono figlio di una jonica meridionale) che la jonica venga destinata QUASI ESCLUSIVAMENTE al traffico locale e cioè Reg e Dir a frequenza ragionevole e cioè ogni ora il regionale e ogni due ore il diretto che fermerebbe nelle attuali stazioni dove fermano i treni oggi rimasti es soverato monasterace roccella j gioiosa m siderno locri e dopo non le conosco. nel week-end, cioè sab sera una o più relazioni con il nord. Es ICN RM-RC via CZ o RM-KR via non so e anche ICN jonica-MI/TO da sdoppiare a PC x es. i treni LP partono la sera del sabato e arrivano la domenica mattina e viceversa. così si occupperebbero i binari in modo efficiente per il TPL e quando c'è capacità residua (il sab sera e la mattina) si occupa con la LP. è un po' cm i pulmann GT che portano le persone nel nord italia, non ci sono tutti i giorni, partono 2/3 volte la settimana.
alla fine la jonica è a binario unico e nemmeno elettrificato in toto e quindi pretendere relazioni sussidiate dallo stato centrale in periodi di vacche magre sia un po' fuori luogo. certo non dico che non avete diritto a niente ma a qualcosa di ragionevole si.

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it