I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

01 apr 2012

ESCLUSIVA: le sorprese delle Ferrovie della Calabria

Dopo mesi di sofferenze finanziarie e gestionali, sembra che una nuova importante parentesi positiva stia per aprirsi per le nostre Ferrovie della Calabria: la giornata di ieri è stata infatti di fondamentale importanza per l’impresa regionale, che per la prima volta dopo le corse prova di qualche anno fa con le locomotive D752 noleggiate dalla Sangritana, debutta sulla rete RFI con materiale rotabile proprio! Fino ad ora sia le FC che noi di Ferrovieincalabria abbiamo fatto in modo di tenere assolutamente segreta la notizia, ma crediamo che ormai sia giunto il momento di renderla pubblica ai nostri lettori, appassionati e non! Lo scorso anno le Ferrovie della Calabria hanno acquistato dall’impresa svizzera Stadler, fornitrice dei cinque complessi a scartamento ridotto ed a cremagliera DE M4c 501-505, due convogli bloccati a scartamento ordinario, con interni, cassa, carrelli e motorizzazione analoghi a quelli dei DE M4c! I treni, anche in questo caso a trazione diesel, hanno marcatura su entrambe le casse, come impone la regolamentazione RFI, ed è ALn552 001-ALn552 002 per il primo complesso, ed ALn552-004-ALn552-005 per il secondo, marcate invece secondo normativa UIC come 95 83 4552 001-4. Attualmente sono in costruzione altri 10 convogli analoghi, sia a Bussnang in Svizzera che alle O.ME.CA. di Reggio Calabria, in subappalto all’AnsaldoBreda. In totale per i 12 complessi, verranno spesi 48 milioni di Euro: i fondi sono stati stanziati per un 20% dall’Unione Europea, mentre il rimanente 80%, a grandissima sorpresa per tutti noi, proviene direttamente dalle casse della Regione Calabria. Queste le parole “shock” del Presidente Scopelliti, che potete ascoltare aprendo questo file audio:
“il potenziamento del trasporto su ferro nella nostra Regione è diventato un obiettivo prioritario per lo sviluppo del turismo e dell’economia dei nostri territori. In questi lunghi anni di abbandono della rotaia e finanziamento indiscriminato al trasporto su gomma, gestito da molte imprese dalla scarsa trasparenza, abbiamo maturato enormi perdite di fondi, e provocato innumerevoli disagi a tutti i cittadini calabresi. Da oggi si cambia strategia, le Ferrovie della Calabria diventeranno l’impresa di trasporto ferroviario regionale, sia sulle linee a scartamento ridotto già esistenti, tra l’altro stiamo lavorando per il ripristino entro giugno delle linee Taurensi, con costruzione della bretella Sinopoli-Taurianova, e sia sulla rete di RFI, dove partiranno sempre dal cambio d’orario di giugno i servizi Regionali sulla ferrovia Jonica. E’ in programma l’acquisto di 10 locomotori diesel, 15 elettrici e circa 50 carrozze per l’istituzione di servizi a media percorrenza, da Reggio Calabria a Napoli/Roma sia via Jonica che via Tirrenica. Con la prospettiva di raggiungere un domani anche Milano, Torino e Venezia con nuovi treni notte, sui quali comparirà con onore il logo FERROVIE DELLA CALABRIA.”
Parole di contentezza e felicità anche da parte del Consigliere delegato ai trasporti Fausto Orsomarso, il quale in questa intervista addirittura assicura un impegno per la riapertura del tratto San Fili - Castiglione Cosentino della vecchia Paola - Cosenza, in ambito del servizio metropolitano di Cosenza e da assegnare in gestione sempre a Ferrovie della Calabria.
Altra importantissima e letteralmente incredibile novità, è il ripristino del vecchio tracciato Catanzaro Lido – Settingiano della linea RFI per Lamezia, anche se soltanto fino a Catanzaro Sala: è stato infatti posato uno scambio che dal raccordo ONMO di Catanzaro Lido, permette l’innesto sul tracciato ancora esistente, mentre a Catanzaro Sala sono stati ripristinati i primi due binari. Per ora il tratto in questione viene utilizzato solo per le corse prova dei nuovi complessi Stadler a scartamento ordinario, in attesa di decisioni sull’organizzazione del servizio metropolitano.I due convogli ALn552 001-004 sono stati consegnati alle FC lo scorso febbraio, e sono stati posati per la prima volta, oltretutto in notturna per mantenere la massima segretezza, sui binari RFI alla stazione di Crotone, dove sono stati prontamente ricoverati nella locale rimessa al riparo da occhi indiscreti…e mani con bombolette in pugno. In questi due mesi sono state compiute numerose prove statiche al coperto, e la prima uscita risale a ieri, 31 marzo: le FC hanno noleggiato da Trenitalia anche una D445 (in particolare l’unità 1101), utilizzata di supporto ai complessi Stadler, come visibile in questa fotografia scattata nei pressi di Catanzaro Lido. Da notare le porte aperte del convoglio, in quanto la curiosa composizione era ferma in piena linea per permettere lo scatto di alcune immagini ufficiali. Più in basso, invece, troviamo il secondo complesso in sosta sul primo binario di Catanzaro Sala: il ritorno di un treno nella storica stazione del Capoluogo, dopo quattro anni di totale abbandono!!




Sempre nella giornata di ieri invece, si è tenuto, nell'ambito di un incontro con i lavoratori per illustrare il progetto di espansione su rete RFI, un pranzo sociale tra le dirigenze delle Ferrovie della Calabria ed il Delegato ai Trasporti Orsomarso presso la nota trattoria "Al Curvone" sita a Tiriolo: ecco una fotografia dell'incontro, e del menù tutto a base di pesce fresco:


Questo importantissimo passo è stato compiuto, ora grazie anche alla disponibilità dell'Azienda (ringraziamo inoltre per l'ottimo pranzo gentilmente offertoci) possiamo seguire da vicino gli sviluppi di questa notevole storia, che sembra adesso sia finalmente pronta a partire.


Ascolta qui in esclusiva l'intervista integrale a Giuseppe Scopelliti sui nuovi treni delle FC:




>

9 commenti:

Anonimo ha detto...

UN BEL PESCE COMPLIMENTI!!!!!SIETE PERFIDI

Anonimo ha detto...

come pesce d'aprile non è male. magari fosse verità, che potrebbe propio essere, come è stato promesso anni fa, comunque si spera sempre che qualcosa succede, a quanto io ho potuto notare che in tutte l'iniziative prese, quelli che chiamano trenitalia sono rimasto inpassivi, secondo un mio giudizio sembra propio un accordo generale, tutti d'accordo alla distruzione della nostra storica FERROVIA JONICA.
saluti pasquale

Shay Parkman ha detto...

Peccato che in quest'ultimo commento ci abbia sinceramente capito poco (oltre al fatto che abbiamo sempre specificato che i commenti a firma Anonimo non sono ben accetti), ma vabè..

Fdc ha detto...

se fosse vera sarebbe una vera bomba

Admin ha detto...

Il brutto/bello è che a parte le proposte di acquisto di decine di locomotori e carrozze, per il resto si tratta di proposte che in altre regioni d'Italia o all'estero sarebbero già realtà da un pezzo!! Se le Ferrovie della Calabria fossero in Lombardia, a quest'ora chissà cosa avrebbero messo su...tristezza inaudita :(

Fdc ha detto...

è vero la tua proposta è ottima e realizzabile in pochi mesi dato la presenza delle infrastrutture.

Ellis ha detto...

Ahahah, la più grossa è il pranzo offerto da FdC!!

Admin ha detto...

...che poi ho dimenticato di aggiungere il ripristino delle OGR di Saline Joniche per la manutenzione degli Stadler a scartamento ordinario XD

AlexMos ha detto...

Grande lo Stadler a Catanzaro Sala :D

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it