I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

3 apr 2012

Post anti-monotonia - 8

E' trascorso quasi un anno dalla pubblicazione dell'ultimo "Post anti-monotonia": ricordiamo che questi brevi resoconti sono dedicati ai rotabili insoliti o ai treni straordinari viaggiatori, merci o di servizio, che saltuariamente rendono appunto meno monotono il magro panorama ferroviario calabrese!Partiamo ora con i primi avvistamenti, risalenti allo scorso 16 e 20 marzo, alla stazione di Lamezia Terme Centrale: questa volta vi assicuriamo che non si tratta di pesci d'aprile!

Composizione insolita per l'Espresso 895 Roma Termini - Reggio Calabria Centrale: in prima posizione, subito dietro la E656 454, era presente un bagagliaio UIC-X serie 1986 in trasferimento. Presumibilmente si tratta di una unità attrezzata con cucina a gas e/o magazzino e cappella, utilizzata in composizione ai noti "treni bianchi" gestiti dall'UNITALSI con destinazione Lourdes e Loreto: i prossimi treni speciali infatti verranno effettuati giorno 16 maggio e giorno 18 maggio da Reggio Calabria Centrale a Lourdes, con ritorno rispettivamente il 23 maggio e 25 maggio, come visibile in questo link. Oltre al bagagliaio, da notare la composizione del convoglio che da qualche mese è stata rinforzata con l'aggiunta di una carrozza UIC-X di seconda classe con posti a sedere, portando a tre le vetture di questa tipologia, ed a 7 pezzi in totale l'intero treno, con le quattro Cuccette Comfort.


Volgendo lo sguardo verso il fascio merci, invece, è possibile notare finalmente un rinnovato movimento di treni e locomotori: mentre continua infatti ad essere effettuato il lungo Merci Rapido Speciale Tarvisio - Lamezia Terme Centrale per trasporto legname palettizzato (che da qualche settimana viene saltuariamente prolungato a San Ferdinando), sono ricomparsi anche alcuni merci intermodali, caricati nell'interporto adiacente l'A3, con container e casse mobili: non siamo però ancora a conoscenza della destinazione di tali treni. Dovrebbe invece partire, anche se non si sa ancora precisamente quando, né quali siano le eventuali periodicità, un servizio merci da Bari Lamasinata a San Ferdinando per trasporto divani, destinati ai mercati esteri, con trasbordo su nave. Nessuna traccia invece dell'impresa Linea, che da marzo si sarebbe dovuta sostituire a Trenitalia per la trazione del Tarvisio - Lamezia TC.
Il 245 0023 fa compagnia al MRS Tarvisio - Lamezia (in secondo piano), e ad un merci intermodale in sosta.

Nuovi arrivi per quanto riguarda anche i mezzi di trazione: è stata infatti distaccata a Lamezia Terme Centrale la D443 1022, originariamente assegnata a Cagliari e trasferita al DL di Catania in seguito al vergognoso smantellamento della divisione Cargo in Sardegna. Da qualche mese però le D443, che non rientrano nel programma di attrezzaggio con SSC/SCMT, non possono più circolare in linea in testa a treni ordinari: tantissime unità purtroppo sono state avviate alla demolizione, mentre alcune sopravvivono in asset Rotabili Storici, e per servizi di manovra come appunto la 1022 di Lamezia Terme Centrale, utilizzata di supporto ai due 245 di stanza nell'importante nodo calabrese. Questo gruppo di locomotori, se si escludono rare apparizioni delle unità di Taranto sulla Jonica (in particolare con i merci delle barbabietole Crotone - Foggia Incoronata esistiti fino al 2007), non è mai stato stabilmente assegnato in Calabria.

E sempre a proposito di treni merci, nella mattinata di ieri 2 aprile, è stato effettuato un treno per trasporto pietrisco da Reggio Calabria Centrale a Roccella Jonica, con la D345 1110 (assegnata all'OML di Marcianise!) in testa a nove carri tramoggia Vfaccs: nel pomeriggio il convoglio ha fatto ritorno a Reggio Calabria.
Nella foto in basso, scattata dall'amico Nino, lo vediamo in transito alla stazione di Motta San Giovanni - Lazzaro:


Lavori in corso invece nei pressi della stazione di Soverato lato sud, dove l'impresa Francesco Ventura sta sostituendo parte delle traversine e riallineando il binario: dalla mattina fino al primo pomeriggio è possibile ammirare in movimento uno dei tanti locomotori kof di origine tedesca di proprietà dell'importante ditta di Paola, in testa/coda ad un carro pianale, che ancora riporta iscrizioni delle non più esistenti Ferrovie Ceco-Slovacche! Presente anche un bimodale Colmar utilizzato per il carico/scarico delle traversine e degli attrezzi da lavoro in generale.

Operazioni di scaricamento delle attrezzature da lavoro nei pressi dell'ex scalo merci di Soverato...

...ed il piccolo kof in testa al carro pianale, seguito a breve distanza dal mezzo bimodale, entrambi di ritorno in stazione, dopo aver scaricato le traversine nuove che verranno messe in opera il giorno dopo.

Concludiamo il post con una nota dolente, l'ennesima: ecco in quali vergognose condizioni viaggiano i già vecchi autobus utilizzati nei servizi sostitutivi dei treni della Catanzaro Lido - Lamezia Terme Centrale: in questo caso si trattava addirittura del servizio LP895, che sostituisce la soppressa antenna Roma Termini - Reggio Calabria Centrale via Catanzaro - Roccella, soppressa a dicembre 2010: notare il parabrezza del bus pericolosamente lesionato, con grave rischio per autista e viaggiatori. E secondo Trenitalia questi sarebbero "autobus gran turismo"...
Altro particolare è lo stato di totale abbandono della nuova stazione di Catanzaro e delle zone limitrofe: sono visibili cumuli di immondizia nel parcheggio, mentre l'interno del fabbricato viaggiatori è stato devastato dai soliti vandali. Dedicheremo appena possibile un post a questo scempio nei confronti di beni pubblici: di dubbia utilità, ma pur sempre beni pubblici. Intanto continuiamo a chiederci cosa stia facendo la Regione Calabria a proposito dei disastrati trasporti su ferro, visto l'imminente arrivo della bella stagione. Senza treni a lunga percorrenza sulla Jonica, con un servizio Regionale in condizioni disastrose (che per altro in estate viene ulteriormente ridotto, quando andrebbe in realtà potenziato!) e assurdi autobus sostitutivi da museo sparsi per la Calabria, non riusciamo proprio a capire come i turisti possano raggiungere gran parte della nostra Regione, e spostarsi agevolmente all'interno di essa...


...ecco "l'Espresso da Roma" con il parabrezza lesionato, in arrivo alla stazione di Catanzaro Lido...non sui binari posti sulla destra, ma via strada...!

- un ringraziamento ad Ellis Barazzuol che ha collaborato alla stesura del post a proposito dei servizi merci -

11 commenti:

Ellis ha detto...

Allora lo sbarco del 443 dalla Sicilia è avvenuto!
Ai 443 è scaduta la deroga per fare treni il 15 gennaio, quindi li vedremo solo in manovra.

Fdc ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Fdc ha detto...

niente 343 345 443 ma con cosa vogliono far muovere le poche tradotte di treni merci diesel?

Ellis ha detto...

Coi 445 e i pochi 345 attrezzati.
Quel 443 1022 ha le antenne, ma in realtà l'SSC non funziona.

Admin ha detto...

Infatti stanno "riciclando" le D445 di prima serie ex-Pax di Reggio e Taranto in Piemonte in testa ai merci...ma ne sono felice comunque, sarebbe stato tragico accantonare anche quelle!!!!!!!

Elliiis, avevo infatti notato pure io che sulla 443 erano presenti le "corna" dell'SSC, ed appunto non mi spiegavo come fosse davvero la situazione...
Ma perché le hanno installate pur sapendo che comunque non sarebbero state attrezzate davvero alla fine?? :(
mah mah mah!!

Fdc ha detto...

per mangiarsi i soldi!!!

Anonimo ha detto...

UN SALUTO A TUTTI,
OGGI MI SONO COLLEGATO NON PER COMMENTARE, ALTRIMENTE MI ROVINEREI LA FESTA , MA MI SONO COLLEGATO PER FARE L'AUGURI DI BUONA PASQUA E PASQUETTA A TUTTI GLI AMICI CHE CI SEGUONO:
DI NUOVU UNA CARO ABBRACCIO E TANTI AUGURI DA
PASQUALE BRUNO

Anonimo ha detto...

Dimenticavo una cosa riguardo la nostra jonica, ne sapete qualcosa cosa fa giuseppe arena ho meglio dire i treni arena sulla ionica?
saluti pasquale

Admin ha detto...

Tantissimi auguri di buona Pasqua anche a te caro Pasquale!!!!! :D

Comunque purtroppo per la nostra Jonica c'è poco da sperare in Arena...SE verrà (anche se sembra confermato tutto o quasi!), lo farà solo fino a Villa San Giovanni e Reggio Calabria via Tirrenica...

pasquale rizzo ha detto...

salve a tutti mi chiamo pasquale è abito a milano ma il mio cuore è a crucoli torretta, da giovane tutte le mattine andavo a scuola a rossano, sulle uic-x e sulle 1959 rosso fegato ho passato molti momenti,l'ansia dell'interrogazione e la felicita del ritorno a casa 5 anni indimenticabili.vi confesso che vedere quella tratta cosi' mal messa ogni volta che scendo giu' in vacanza è veramente un colpo al cuore! cosi',per ricordare i bei tempi passati, ho deciso di costruire un plastico della mia amata stazione di crucoli ,grazie anche a vecchie foto che ho trovato. un saluto a tutti !!!

Admin ha detto...

Ciao Pasquale!!!
Ricordi di quando il 90% degli studenti, lungo la fascia Jonica, si spostava in treno, e non con le decine di bus che ogni mattina impestano la già intasata SS 106!!
Bei tempi quelli delle '59, con gli 8 posti per scompartimento...ahahahahaha!! Un po' scomode, ma il massimo per un appassionato... :(

Quando vuoi mandaci qualche fotografia del plastico in costruzione!! Ciaooo!!!

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it