I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

18 ott 2011

14/10/06 - 14/10/11: Memorabilia di Ferrovie in Calabria! (1)


I festeggiamenti per il quinto anno di vita di Ferrovie in Calabria non sono certo finiti con il post celebrativo del 14 ottobre! Abbiamo infatti pensato di riassumere in quattro post le principali notizie trattate sul blog da cinque anni a questa parte: siamo certi che proverete le sensazioni più varie (dall'ilarità fino alla - purtroppo - tristezza) nel rileggere i tanti piccoli e grandi eventi, alcuni anche un pò dimenticati, che in questa metà decennio hanno interessato il trasporto ferroviario in Calabria. In questa occasione ci occuperemo delle notizie principali del periodo ottobre-dicembre 2006 e di tutto il 2007, mentre in seguito pubblicheremo un post per ogni anno: buon divertimento...e buoni ricordi!

Il 2006 inizia con i migliori auspici per il trasporto ferroviario calabrese: con l'orario estivo sulla Jonica vengono ripristinati definitivamente gli ICN 750/753 e 766/763 da/per Milano Centrale e Torino Porta Nuova via Roccella-Catanzaro. La tradizionale carrozza C6 viene sostituita da due Cuccette Comfort, che per la prima volta prestano servizio sulla linea Jonica proprio con questi treni: il successo fu immediato, tanto che per l'intero periodo estivo fu quasi impossibile trovare posti disponibili in cuccetta, nè sui posti a sedere (che all'epoca non erano ancora a prenotazione obbligatoria). Unica nota negativa è il mancato riprolungamento su Reggio Calabria Centrale dell'Espresso 905/908 da/per Bari-Bologna-Torino, limitato a Catanzaro Lido nel 2004 a seguito dell'inizio dei lavori sulla Melito - Pellaro: così come il 905/908, era stato promesso il ripristino dell'ormai leggendario IC 692/695 "Pitagora" Reggio Calabria - Bari Centrale via Jonica, che nel 2006 ancora sopravviveva via Lamezia - S. Lucido - Sibari... . Per quanto riguarda invece il trasporto Regionale, viene assegnato alla DTR Calabria un consistente numero di ALn668 della serie 1700 e 1800, che vanno ad affiancarsi alle già presenti serie 1000 e 3100. Il 15 settembre viene inaugurata la Melito di Porto Salvo - Reggio Calabria Pellaro a doppio binario, con tanto di treno speciale in doppia simmetrica di D445 e vetture GC ed UIC-Z: in contemporanea, grazie all'aumentata disponibilità di materiale rotabile ed all'arrivo di alcuni finanziamenti dal Ministero dei Trasporti, viene istituito tra Melito di Porto Salvo e Rosarno il "Tamburello", cioè un servizio di treni supplementari che negli orari di punta portavano il cadenzamento sulla tratta a 15 minuti ed in alcune fasce orarie addirittura a 10! Contemporaneamente proseguono i lavori preliminari per la costruzione della variante Catanzaro Lido - Settingiano.
Nota curiosa: il Regionale 3740, originariamente Reggio Calabria Centrale - Lamezia Terme Centrale, da dicembre 2006 fino a giugno 2007 era un Bianco - Lamezia Terme Centrale via Locri - Catanzaro, ed arrivava a Bianco come invio materiale al mattino prestissimo da Roccella Jonica: da Melito di Porto Salvo (stranamente non da Reggio!) a Bianco veniva effettuato un autobus sostitutivo... negli anni successivi il 3740 sarebbe cambiato ancora...ed ancora! Ne parleremo nei post seguenti!
Il treno inaugurale della Melito di Porto Salvo - RC Pellaro in sosta alla stazione di Melito tra la folla...

L'ICN 763 in arrivo a Brancaleone.

L'ALn668 1712, una delle prime ad essere giunte in Calabria, ripresa a Reggio Calabria Centrale nel luglio del 2006: foto tratta dal post ALn668 1700... .

Anno 2007.
A gennaio erano già visibili i primi viadotti della variante Catanzaro Lido - Settingiano, come descritto nel post La Variante Catanzaro Lido-Settingiano: si parlava addirittura di un ripristino in pompa magna del traffico merci nel nodo di Catanzaro Lido...
Contemporaneamente partiva il progetto preliminare del "Pendolo", la prevista tratta ferroviaria a scartamento ridotto che avrebbe dovuto collegare la nuova stazione FS di Catanzaro con la linea FC per Città e Cosenza nei pressi di S. Maria di Catanzaro.
Il 2007 fu anche l'anno dell'ultima D445 calabrese in livrea originale verde-isabella: si trattava della mitica 1020, durata con gli eleganti colori anni '70 fino all'anno dopo...

La D445 1020 in partenza da Catanzaro Lido in testa all'ICN 753: notare sulla destra i lavori in corso per la costruzione della variante. Il binario sulla quale sta transitando il convoglio verrà abbandonato e sostituito da uno nuovo posizionato più a destra (con relativo nuovo viadotto, visibile nella foto sotto, tratta dal post Aggiornamento da Catanzaro Lido!) a maggio 2008, poco prima dell'inaugurazione della nuova tratta.


Nel 2007 ci troviamo anche nel pieno dei lavori di ristrutturazione delle stazioni della ferrovia Jonica, facenti parte del progetto "Pegasus": in foto ecco la stazione di Locri a maggio dello stesso anno:


Notizia molto importante anche dalle Ferrovie della Calabria, che tra aprile e maggio pubblicavano un bando per la fornitura di cinque automotrici diesel-elettriche, di cui quattro ad aderenza mista ed una ad aderenza naturale, con opzione per altri dieci: si avvicina l'era degli Stadler! - Nuove automotrici per le FdC . -

A giugno il cambio d'orario non porta grandissime novità, ad eccezione della limitazione a Roccella Jonica del famoso Regionale 3740 Bianco - Lamezia Terme Centrale, oltre ad una presunta periodicizzazione dal 16 settembre, poi annullata, degli ICN 750/753 e 766/763.
Sulla Tirrenica si prova il nuovissimo ETR 600 tra Paola e Rosarno/Reggio Calabria, mentre proseguono i lavori sulla variante Catanzaro Lido - Settingiano: in foto la galleria Monaci in corso di rifinitura, in occasione della visita dell'allora vice - ministro delle infrastrutture Aurelio Misiti. Per saperne di più: Visita ai cantieri!

L'estate trascorre senza particolari novità, ed a settembre si inizia a vociferare del ritorno di un collegamento diretto tra Reggio Calabria e Bari Centrale via Jonica: per contro la Calabria dà l'addio definitivo ad uno dei collegamenti storici della nostra Regione: l'Espresso periodico "Freccia della Calabria" Zurigo - Villa San Giovanni, con auto al seguito. Una delle peggiori scelte degli ultimi anni, che diede uno dei "tanti colpi di grazia" al turismo calabrese: ecco in foto l'Exp 1385 in partenza da Lamezia Terme Centrale una delle ultime volte, con la sua variopinta composizione di carrozze letto e cuccette delle SBB CFF FFS trainate da una E655.


Sempre sulla Tirrenica, nell'autunno del 2007 la compagnia Rail Traction Company inizia ad effettuare alcuni merci intermodali Nola - S.Ferdinando e vv: Privati anche in Calabria
Ed a proposito di privati: si vociferava di un accordo tra le Ferrovie della Calabria e la Sangritana per effettuare un servizio supplementare sulla Tirrenica, in quanto era prevista la chiusura dell'A3 SA-RC nel tratto tra Rosarno e Pizzo per ben 4 anni, a causa di lavori urgenti. Si parlava di nuovi treni Regionali per fronteggiare la maggiore utenza, e addirittura un'autostrada viaggiante per dirottare il traffico dei TIR su ferro...tutto rimase ovviamente sulla carta (o meglio sul web...). Accordo Sangritana-Ferrovie della Calabria
Il 5 novembre visita quasi a sorpresa dell'allora Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi a Soverato: venne ricevuto nella sala consiliare del Comune, per una conferenza organizzata dai sindaci locali e dal compianto Franco Nisticò:
Si parlò di tutti i decennali "temi caldi" della Ferrovia Jonica: elettrificazione e potenziamento dei servizi. In particolare si è discusso a proposito della metropolitana di superficie Guardavalle - Botricello (...), del ripristino dei collegamenti diurni su Roma, Napoli e Bari e del potenziamento dei notturni per Milano e Torino. Alla fine la montagna partorisce il topolino, e di tutte queste promesse si realizza solo un malstrutturato Reggio Calabria - Bari Centrale via Roccella - Catanzaro Lido, con traccia lentissima ed in senso dispari sovrapposto al già esistente Exp905 fino a Catanzaro Lido.


"Nasceva" così il 9 dicembre 2007 l'Exp 911/914, unico ed ultimo Espresso diurno ordinario ad aver circolato negli ultimi dieci anni. Veniva effettuato con 3 UIC-X face lift ex prime classi, lo stesso materiale che era in turno con l'Espresso notturno 986/983 sempre Reggio C. Centrale - Bari Centrale, ma quest'ultimo via Tirrenica. La scelta del treno effettuato dalla Divisione Passeggeri fu proprio dell'ultimo momento, visto che in previsione il treno doveva essere un Regionale effettuato con D445 e vetture MDVC e relativa carrozza Pilota TD... i post dedicati a questo nuovo collegamento furono i seguenti:

Continuate a seguirci, è in preparazione il post dedicato al 2008!

2 commenti:

fra.laz ha detto...

"La nuova linea darà infatti un grosso colpo al trasporto su gomma del comprensorio catanzarese, ripristinando finalmente il grande traffico merci presente a Catanzaro Lido fino alla fine degli anni '90."
Ci credevi proprio, eh? :(
PS: troppo bello "la montagna partorisce il topolino" ahahah :P

PPS: il pari del 911-914, comunque, essendo stato inserito in un orario di "buca" aveva una frequentazione che non era maligna..ma il dispari essendo il doppione della "Freccia Adriatica"... -.-

Admin ha detto...

ahahahahaha!!!!!
Infatti quando ho riletto l'articoletto sulla variante in costruzione ed ho visto i deliri sul traffico merci...ho riso (tristemente) tutto il pomeriggio!!!

L'exp 914 confermo, non era affatto male ed era sempre bello pienotto (nonostante traccia e fermate fossero comunque assurde): forse perchè riprendeva un pò l'orario del Pitagora, seppur ritardato di un'ora!!

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it