I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

27 gen 2011

Il giorno della Memoria

In tutto il mondo oggi ricorre "Il Giorno della Memoria", dedicato alla commemorazione dei milioni di vittime causate dalle dittature novecentesche, ed in particolare quelle dell'Olocausto nazista.

Anche da noi in Calabria, oggi, ricorre una piccola giornata della memoria: sicuramente è infinitamente meno dolorosa e tragica di quella "reale", e questo post non va letto assolutamente in un'ottica minimizzatrice: nel nostro piccolo però questa giornata è triste, perchè segna l'inizio di un bruttissimo momento per le nostre Ferrovie della Calabria, che ancora oggi non si è concluso. Il 27 gennaio 2010 infatti crollava l'ormai famoso ponte tra San Pietro Apostolo e Cicala, interrompendo definitivamente la linea ferroviaria tra Catanzaro Lido e Cosenza, ancora oggi ridotta ai tronconi Catanzaro Lido-Catanzaro Sala, Catanzaro Città-Gagliano, Colosimi-Serrastretta e Rogliano-Cosenza Vaglio Lise. Dopo il crollo del ponte infatti è stato tutto un susseguirsi di nuovi smottamenti, frane ed allagamenti della sede ferroviaria in vari punti della rete FC: come se non bastasse, all'incessante maltempo di questi ultimi anni si è aggiunto il totale disinteresse dell'amministrazione regionale, che di fatto sta facendo vacillare il destino delle Ferrovie della Calabria, tra pericoli di chiusure parziali o addirittura totali di tutte le linee ferroviarie...
Al momento i lavori(assegnati all'impresa Francesco Ventura) sulla Catanzaro-Cosenza stanno proseguendo a singhiozzo, proprio a causa delle gravi problematiche economiche societarie: in questa immagine tratta da http://www.youreporter.it/ possiamo osservare lo stato di avanzamento dei lavori di ripristino del ponte:

Altra situazione potenzialmente "esplosiva" nel nodo di Gioia Tauro, dove anche la linea per Cinquefrondi è a rischio di chiusura, nonostante il consistente traffico di pendolari e studenti: in attesa di decisioni, che si spera vivamente siano positive, il servizio ferroviario prosegue senza problemi. Addirittura (una bella notizia!) è in corso di revisione il locomotore Lm4 608, che da tempo giaceva accantonato nei pressi dello scalo merci FC della stazione di Gioia Tauro: ecco un'immagine scattata al cofano di copertura di uno degli avancorpi ospitanti il motore:


Curioso il colpo d'occhio: sembra quasi di trovarsi di fronte ad un piccolo e strano locomotore, grazie al cofano posato perfettamente a filo su carro...

Anche la vaporiera 188 ha compiuto qualche giro di ruota, essendo stata spostata dalla carbonaia al binario sui cui era ricoverato l'Lm4 assieme ai rimorchi RA 1000 ed a due M2 200 demolende:

Con questa breve parentesi chiudiamo il post, ricordando quella triste giornata di un anno fa: http://ferrovieincalabria.blogspot.com/2010/01/maltempo-crolla-ponte-ferrovia-tragedia.html
Una coincidenza: oggi come quel 27 gennaio del 2010 la Calabria è flagellata da un'intensa ondata di maltempo, lo stesso scirocco e la stessa pioggia torrenziale...speriamo non sia un brutto presagio, in questo Giorno della Memoria calabro...

21 commenti:

Anonimo ha detto...

ragazzi qualche giorno fa il direttore generale di fc lo feudo pare abbia incontrato il latitante orsomarso, che si e' accorto solo ora dopo i tagli di fs e probbabile chiusura fc di possedere la delega ai trasporti,i tre era anche presente f. ventura hanno parlato della linea cosenza catanzaro e insieme hanno convinto ventura a riprendere i lavori di consolidamento sulla tratta che erano stati sospesi a causa dei crediti che vantava ventura nei confronti di fc. Le DUE 200 accantonate a gioia verranno sostituite da m4? LA GIOIA PALMI RIAPRIRA'? SPERIAMO BENE.

Anonimo ha detto...

PERCHE' NON REVISIONARE ANCHE LA FCL 188, IN MODO DA CREARE TRENI TURISTICI SULLE TAURENSI MAGARI ADDOTTANDO LE RIMORCHIATE RA 1000,IN QUESTO MODO SI AVREBBE UN PARCO DI ROTABILI STORICI DA FARE INVIDIA A TUTTI (ANCHE L'EMMINIA) FERROVIE DELLA CALABRIA DATEMI ASCOLTO.

Anonimo ha detto...

LA REVISIONE DEL LOCOMOTORE LM4 608 SECONDO ME CI FA BEN SPERARE, PERCHE' SE LE LINEE TAURENSI DEVONO CHIUDERE CHE SENSO A REVISIONARE UN MEZZO PER POI TENERLO FERMO O ACCANTONARLO, SPERIAMO DI VEDERLO IN PIENA LINEA INSIEME AL SUO GEMELLO.

fra.laz ha detto...

Purtroppo la storia ci insegna che non sono sufficienti dei lavori di revisione per far pensare ottimisticamente riguardo la sorte di una ferrovia.
Addirittura una leggenda narra che la Crotone-Petilia venne chiusa e smantella appena dopo aver concluso i lavori di sostituzione delle traverse sull'intera linea!
(E poi il locomotore revisionato potrebbe benissimo essere spedito, non me lo auguro ovviamente, sulle linee cosentine :S)

PS: secondo me per la 188 sarebbe sufficiente anche solo un recupero estetico, visto che comunque a Cosenza ci sono ben tre locomotive d'epoca che sono sul punto di essere funzionanti, e in tutta onestà tre sono fin troppe. Perciò magari una potrebbe andare a Gioia, la 403 fino a qualche anno fa era proprio lì.

PPS: Per le tre domande iniziali, ancora, purtoppo, non possiamo dire nulla se non..SPERIAMO BENE :S

Admin ha detto...

Concordo con Francesco!!!Se la 188 venisse ripristinata esteticamente, magari dando una revisione generale al biellismo per tenerla "mobile", si potrebbero anche fare delle finte doppie trazioni per treni storici e/o fotografici....
Ok, la smetto con la fantascienza!!!

Anonimo ha detto...

L'IMPORTANTE E' CHE NON SI LASCI FUORI A MARCIRE! SPERO CHE I DIRIGENTI AZIENDALI VISITINO QUESTO BELLISSIMO SITO PER RENDERSI CONTO CHE IN CALABRIA NON C'E MOBILITA' SENZA FdC E LE SUE MITICHE 200

Anonimo ha detto...

LE M2 ACCANTONATE QUALE SONO?

Admin ha detto...

Non ricordo precisamente(non le ho fotografate causa graffiti!) ma dovrebbero essere le 228 e 231 :(
Ciaoooooo!!!!

Anonimo ha detto...

alla fine le fc poi hanno venduto le ati fersav e ferloc?

LeoM2 ha detto...

M2 200 demolende?!?!?!?!?!?
Ma possibile che alle FC non si sono ancora resi conto che le M2 sono state il mezzo di trasporto più comodo ed efficiente (e quindi più importante) della storia delle FCL??? Se non funzionano più a causa della vecchiaia anzichè accantonarle andrebbero restaurate e monumentate.

PS: scusate se parlo sempre delle
M2 però a quei tempi in confronto alle piccole emmine e alla lentezza delle loco a vapore erano treni di lusso.

comunque tuuti quegli autobus vicino alla 188 mi fanno venire il vomito.

Admin ha detto...

Effettivamente quell'orrendo blu autobus dietro quel gioiello a vapore è infernale...ma purtroppo era l'unico momento della giornata per fotografarla decentemente e non in controluce...dall'altro lato ci sono due cassonetti proprio di fianco alla loco, e le foto sarebbero venute inguardabili... :(
Per le M2.200 capisco la tua passione(e la mia e di tutti noi!!), però è prevedibile che prima o poi qualcuna vada al cannello...ovviamente cerca di capirmi, non sono certo felice che le demoliscano, ma purtroppo è normale, come succede con le automobili, con le stampanti o con una vecchia fabbrica, tutto finisce in demolizione... :(
Sicuramente ancora andranno avanti per un bel pò di anni(sempre che le FC non chiudano prima -__- ), senza contare le unità che entreranno a far parte del parco storico...poi se ne andranno demolite una decina... pazienza :(

Shay Parkman ha detto...

Anche le E636 sono state il pilastro delle Ferrovie dello Stato per decenni, eppure ora ne sono rimaste una decina...e stessa cosa capiterà ai 656 tra pochi anni! Le 200, specie quelle ancora originali, dobbiamo anzi ringraziare che siano ancora tra noi. Già a Cosenza ce ne sono 4 che hanno il futuro praticamente segnato (tra cui pare ci sia anche la 214.. -.-), e -purtroppo- è anche normale che vada così. L'importante è che non vadano totalmente scomparse, e non credo proprio che avverrà!

Anonimo ha detto...

ma le due m2 120r di cosenza che fine hanno fatto,sono ancora vaglio lise?

fra.laz ha detto...

Già, ferme ferme! Ma meglio che restino da parte per ora, perché viste le condizioni economiche aziendali è molto difficile che vengano prese in considerazione per un restauro al momento, anche perché ci sono altre priorità al momento. Ci sarebbe da temere a questo punto più se iniziassero a "smuoverle", perché non si sa mai purtroppo... le automotrici Inox sono rimaste accantonate a Cosenza per decenni e poi di punto in bianco sono sparite....TUTTE :S

Anonimo ha detto...

c'erano pure quelle in inox? ma un recupero funzionale delle 120r e' possibile? lo spazzaneve almeno viene utilizzato?

fra.laz ha detto...

Sì, le Inox mi sembra siano rimaste fino al '99 circa..poi con gli spostamenti a Vaglio Lise del deposito si è tagliato tutto -.-
Per le 120 in realtà ai tempi precedenti alla "crisi" FC era previsto un recupero insieme ad altri mezzi vari, ma si sa che tra il dire e il fare ci sta l'abisso, soprattutto dalle nostre parti.
Un'idea potrebbe essere quella di riuscire a creare un gruppo, magari associato, che si possa occupare di queste cose in Calabria (recupero e restauro di treni storici, organizzazione di comitive etc..) ma il fatto è che purtroppo non si riesce a recuperare più di due/tre persone disposte a partecipare attivamente da queste parti :(

Anonimo ha detto...

ragazzi orsomarso oggi ha dichiarato che incontrera matteoli per reperire fondi per le fc!!!!DITE DI CREDERGLI?

Anonimo ha detto...

PER IL RECUPERO E RESTAURO FUNZIONALE CI STO. CIAO!!!!

Admin ha detto...

Lunedì pare si riapra fino a Madonna di Porto!!!!!!!!

fra.laz ha detto...

Grazie Anonimo, semmai un giorno lontano si riuscisse ad organizzarcisi in qualche modo ne terremo conto..anche se ci sarà bisogno di "disanonimizzarti" :P

Anonimo ha detto...

ERA ORA !!!! SPERIAMO SI ARRIVI A SOVERIA

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it