I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

1 ott 2010

Investimenti per il porto di Gioia Tauro

E' stato approvato dalla Regione Calabria il piano di investimenti per il potenziamento dell'area portuale di Gioia Tauro, con uno stanziamento di 459 milioni di Euro, destinati sia alla costruzione di un nuovo scalo intermodale all'interno del porto, e sia all'adeguamento delle infrastrutture ferroviarie: andando nello specifico i lavori che dovrebbero essere eseguiti da parte di RFI(con un ulteriore stanziamento di 280,5 milioni di €) a breve termine sono i seguenti:

- Ricostruzione delle due canne della galleria "Coreca" tra Campora San Giovanni ed Amantea: la canna nord-sud è già stata completata ad aprile scorso;

- Costruzione di una nuova sottostazione elettrica(SSE) nei pressi della stazione di Vibo-Pizzo;

- Potenziamento della SSE di Sambiase;

- Ammodernamento infrastrutturale della ferrovia S.Lucido-Sibari, come corridoio verso l'Adriatico;

- Completamento della bretella che permetterà ai treni merci provienti e diretti a sud di saltare la stazione di Taranto ed inserirsi direttamente sulla linea verso Bari: ad aprile ne abbiamo parlato nel seguente post: http://ferrovieincalabria.blogspot.com/2010/04/varianti-joniche.html , ma ora i lavori sono già in fase avanzata e sono già stati posizionati i pali dell'elettrificazione;

- Potenziamento dell'area intermodale di Lamezia Terme Centrale, come appoggio a quella di Gioia Tauro.
Ma dopo tutte queste sicuramente bellissime e confortanti notizie, è comunque lecito porsi alcune domande: la prima riguarda il raccordo con il porto di Gioia Tauro, già esistente ed elettrificato nel 2005, ma che incredibilmente fino a qualche mese fa era sul punto di essere abbandonato da RFI...come mai questa improvvisa inversione di tendenza?E soprattutto, qual'è il senso tutti questi lavori megagalattici? Teniamo presente che attualmente al massimo 5 o 6 treni(non coppie di treni!) hanno come origine/destinazione lo scalo portuale, e che la ferrovia S.Lucido-Sibari è già stata ammodernata pochissimi anni fa con non poche varianti, aumento della lunghezza dei binari di incrocio di alcune stazioni ed installazione dell'SCMT: ma tutto questo per cosa? Per 2 o 3 treni al giorno, cioè quei pochi che proseguono verso l'Adriatica?E facciamo finta di non considerare il ridicolo servizio Regionale ed a lunga percorrenza(semplicemente perchè è un altro e lunghissimo discorso). Altra curiosità: lo scalo merci di Lamezia Terme Centrale. Poco più di un anno fa è stato definitivamente chiuso da Trenitalia Cargo, sia per quanto riguarda il traffico diffuso che quello a treno completo, ed ancora oggi appare come un fantasma di quello che fu...basta solo dire che fino al 2004-2005 era praticamente impossibile vedere l'autostrada che passa al di là della stazione, a causa della costante presenza di "muri" di carri merci.

Ma arrivando al dunque, la domanda fondamentale è la seguente: c'è davvero una volontà di rilanciare il traffico merci su ferro in Calabria(visto che le infrastrutture ci sono già!), o si tratta dei soliti lavori per costruire le solite cattedrali nel deserto, per "accontentare" qualcuno con appalti&subappalti? Di esempi nella nostra Regione ne abbiamo da vendere purtroppo...e giusto per citarne uno, come dimenticare a variante-colabrodo Catanzaro Lido-Settingiano che avrebbe ridotto i tempi di percorrenza e contribuito ad aumentare i servizi?
Vista aerea del porto di Gioia Tauro.

8 commenti:

Peppe FSE MF-TA ha detto...

Altri soldi che verranno buttati alle ortiche... Saluti al popolo della Jonica.

Admin ha detto...

Grazie Peppe!!!!!!!!!!!Ricambiamo con un salutone alla bellissima Valle d'Itria!!!

Purtroppo ho paura che il destino di quei soldi sia proprio quello: le ortiche. Io voglio solo vedere dopo i lavori se aumenteranno davvero i treni...

fra.laz ha detto...

Ah quella Settingiano-Catanzaro Lido!! Ha portato via "molti tra i pochi" viaggiatori sulla Lamezia-Lido, ha diminuito i tempi di percorrenza solo in teoria perchè alla fine con gli incroci ci si impiega lo stesso tempo ma soprattutto è stata costruita per NON essere utilizzata: per tutta quest'estate ci passavano si e no 4 coppie di treni al giorno! :S

Marco_Escity ha detto...

Bene, anzi benissimo che ci siano gli investimenti !

Shay Parkman ha detto...

4 ottobre 2011: Linea San Ferdinando - Rosarno chiusa per indagini dell'Autorità Giudiziaria in merito ai lavori di ammodernamento, unitamente al resto delle opere risistemate.

Quanto ci giochiamo che finisce così? :P

Admin ha detto...

Marco, sulla questione investimenti io dirò "benissimo!!!" solo quando vedrò raddoppiare come minimo il numero di treni!!!Altrimenti per me rimarranno solo sprechi U__U

Anonimo ha detto...

@ shay
già ora l'armamento non è in ottime condizioni..nei pressi di paola le traversine in cap sono quasi tutte incrinate negli attacchi con la rotaia..

lizard

Admin ha detto...

Allucinante, ma non so perchè me lo immaginavo!!! :(
E pensare che ci sono binari di corsa, con traversine in legno, che durano da 60 anni e ci passano merci allucinanti sopra!!!!!!!

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it