I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

01 giu 2010

FS: nuovo orario in vista

Mancano ormai soltanto dodici giorni al cambio dell'orario ufficiale delle FS: il 13 giugno infatti sarà attivo il nuovo orario estivo, valido fino a dicembre 2010. Pressochè tutti i treni sono già stati caricati sul sito internet di Trenitalia, e quelli a lunga percorrenza sono già prenotabili.
Ma come al solito la Calabria e la Sicilia rimangono "a secco" di treni: potrà sembrare incredibile, ma la notizia più sconcertante è la totale assenza di treni da/per Milano/Bologna e Torino sulla Jonica Sud, da Catanzaro Lido a Reggio Calabria Centrale. Si conferma così la vergognosa ed assurda strategia di Trenitalia (con lo Stato alle spalle) di isolamento della fascia Jonica, che ricordiamo è costellata di vari centri turistici che in estate movimentano un considerevole numero di viaggiatori: basta considerare soltanto Catanzaro Lido stesso, Soverato, Roccella, Siderno...non è un caso se la scorsa estate sugli ICN "Scilla" e "Tommaso Campanella" si viaggiava praticamente stipati nei corridoi, nonostante la prenotazione obbligatoria(altra grandissima fregatura e furto nei confronti dei passeggeri). Perciò chi quest'estate vorrà trascorrere le sue vacanze sulla costa Jonica sud, per fare un esempio, da Milano dovrà prendere un ES* Fast da Milano Centrale a Roma Termini, e poi l'Espresso 890/893, unico collegamento diretto a lunga percorrenza rimasto via Roccella, con orari e tracce degne di 70 anni fa. Unica nota positiva la presenza del servizio cuccette e soprattutto il vagone letto MU. Stessa cosa dovrà fare per che proviene da Torino, a meno che non voglia utilizzare i comodissimi Espressi "cumulativi" da/per la Calabria e Sicilia, nati dalla fusione degli ICN reggini e degli Espressi tutto-letti e cuccette Milano/Torino-Sicilia, sperando di trovare a Lamezia una coincidenza per la Jonica, che magari è partita 30 secondi prima dell'arrivo dell'Espresso... Inutile dire che sono completamente spariti i posti a sedere, le tracce sono come al solito incredibilmente larghe, e gli orari di arrivo e partenza dalla Sicilia sono assolutamente improponibili nel 2010. Per quanto riguarda la tirrenica, è da notare la sconcertante soppressione di alcuni treni auto al seguito dal Nord Italia a Villa San Giovanni e per la Sicilia. Soltanto il 1930/31 riprende alcuni carri DDM a Villa San Giovanni, da e per Bologna Centrale.

Passando sulla Jonica nord, notiamo che anche lì la situazione è rimasta invariata: assolutamente incredibile il mantenimento dell'assurda fermata lunghissima a Metaponto per l'Espresso 954, anche se è da sottolineare la reintroduzione del servizio letti e cuccette sulla sezione principale da Lecce del Catanzaro Lido-Roma Termini. "Freccia Adriatica" e "Freccia del Levante" senza mutazioni, così come i due Intercity diurni Crotone-Milano e Crotone-Roma...si spera soltanto in un aumento della composizione del 905/908, ridotto a soltanto tre misere carrozze, dalle originarie cinque presenti. Inutile dire che i progetti di riprolungare a Reggio quest'ultimo treno, trasformandolo in un unico Espresso Reggio-Torino via Jonica, sono miseramente falliti...come al solito. Anche del presunto ES* Fast Cosenza-Roma T.ni e vv non c'è traccia, così come del prolungamento su Catanzaro Lido dei Pax crotonesi. Del resto era prevedibile, vista la totale assenza di una decente platea di lavaggio e ricovero carrozze di Lido.

Per quanto riguarda il servizio regionale, nessuna modifica anche in questo caso. E' stata scongiurata la soppressione del Regionale Catanzaro Lido-Taranto e vv. Non rimane che sperare nel ritorno di qualche treno a materiale ordinario sulla Jonica, specialmente negli orari di punta, giusto per non mandare in giro misere ed affollatissime ALn668 in singola composizione.
La E402 109 in testa all'Espresso 1926 Palermo/Siracusa-Milano Centrale, alla stazione di Lamezia TC. Questo treno da Villa S.Giovanni riprende la traccia dell'ormai "defunto" ICN 751/752, sia in senso pari che in senso dispari, con conseguenti orari di arrivo e partenza dalla Sicilia totalmente improponibili. E le autolinee, finanziate dalle Regioni, e quindi dallo Stato quasi come se fossero un'istituzione pubblica, si moltiplicano a dismisura. Alla faccia dell'inquinamento, dei trasporti sostenibili, della sicurezza e dell'affollamento delle strade...ma del resto siamo in Italia.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho letto con molta attenzione quanto scritto su questa pagina, trovo azzeccatissime l'ultime righe dell'articolo, complimenti davvero.
Io una cosa la dovrei dire, vogliamo i nostri treni che ci anno rubato?v dobbiamo andarceli a prendere, che ascrivere qualche rigo non serve a niente, e ancor'altro mandare a casa chi non e in grado di governare, anno tolto i nostri treni, e il motivo qualè? non devono venire a dirci che viaggiavano vuoti, perche è una grossa bugia, forse per favorire il trasporto su strada, all'ora che fanno a fare i famosi vari G... e solo una presa in giro.
Saluti a tutti da un vecchio appartenente alle ferrovie.

Bruce ha detto...

Per non parlare proprio del servizio regionale. Alla fine è vero, ci lamentiamo che non abbiamo treni diretti dalla jonica con il nord italia tranne il freccia del levante e il giornaliero crotonese ma è ancora più scandaloso che non abbiamo treni "diretti" reggio calabria - sibari con buona frequenza quotidiana. Solo una corsa al giorno la mattina a salire e due serali a scendere (effettuati tra l'altro la maggior parte delle volte con le ormai mitiche e leggendarie Al singole). Poi solo cambi forzati e spesso sconvenienti in termini di orario a catanzaro lido. Ora poi con la stagione estiva non avere un collegamennto jonica sud - puglia è davvero la mazzata al turismo delle nostre località.

Admin ha detto...

Infatti infatti......e poi che rabbia mostruosa il fatto che se un treno è in ritardo di soli 5-10 minuti max, si fanno partire le coincidenze fregandosene di chi rischia di passare la notte in stazione...

Anonimo ha detto...

Sembra propio che quello cho ho accennato tempo fa non importa a nessuno; All'ora che serve scrivere dei commenti sulle soppressione treni?

Admin ha detto...

Eh, ma capisci che non è facile "andare a riprenderceli"! O meglio potrebbe essere facile se ci fosse un'enorme massa di persone incaxxate tutte a Roma...ma allo stato attuale cosa fai? Metti 30 persone a bloccare...la Jonica??Faremmo pure un favore a Trenitalia che per quel giorno risparmierebbe carburante e personale! :D
Poi se consideri il fatto che con i tempi che corrono siamo fortunati ad avere ancora quei pochi treni che rimangono (per non parlare di stipendi & pensioni, volendo estendere il discorso), dobbiamo anche reputarci relativamente fortunati. Stiamo attraversando un brutto periodo di crisi che purtroppo ancora non è finito e qualche sorpresa ancora arriverà, purtroppo.
Ti dico: l'unica soluzione a basso costo sarebbe prolungare a Reggio C. Centrale l'exp 905/908 "Freccia Adriatica" da Bologna/Torino attualmente limitato a Cz Lido: andrebbe aumentata la composizione (al posto della C6 si potrebbero mettere due cuccette comfort, che comunque hanno sempre bisogno di un solo cuccettista), e le 2 carrozze con posti a sedere andrebbero portare a 5-6...ed infine andrebbe anticipato il dispari di un'oretta circa, per non farlo comunque arrivare troppo presto in Puglia/Basilicata/Jonica Nord...costerebbe sicuramente molto ma molto meno delle due antenne dei treni tirrenici, che sarebbero comunque la soluzione migliore... :(

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it