I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

1 apr 2010

Catanzaro metropolitana...finalmente!

Tranquilli, non si tratta di un pesce d'aprile! Stavolta ci siamo davvero: finalmente è disponibile il progetto definitivo sul futuro del trasporto metropolitano del nostro capoluogo. E' infatti possibile visitare la mostra dedicata, dentro gli antichi locali del complesso monumentale del San Giovanni a Catanzaro.

All'interno del progetto sono incluse non solo le nuove opere ferroviarie, di cui ci occuperemo a breve, ma anche alcune infrastrutture per la mobilità sostenibile, come ascensori, scale mobili in sostituzione delle lunghe scalinate "tradizionali" che caratterizzano Catanzaro, ed anche alcune modifiche per quanto riguarda il servizio su gomma urbano ed extraurbano. Noi ovviamente ci occuperemo del trasporto ferroviario!

La nuova metropolitana, che ovviamente sarà gestita dalle Ferrovie della Calabria, sarà articolata nel seguente modo:

LINEA A: Catanzaro Città(Via Milano)-Catanzaro Lido
LINEA B: Catanzaro Lido-Catanzaro Città(Via Milano)
LINEA C: Catanzaro Città(Via Milano)-Germaneto e vv
LINEA D: Catanzaro Città(Via Milano)-Gagliano e vv


Piantina realizzata da Vittorio Lascala

Sicuramente la prima cosa che noterete, è il collegamento con Germaneto(il famoso "Pendolo"). La nuova linea avrà inizio di fronte l'attuale stazione di RFI, sarà a binario unico, ed avrà due fermate intermedie: Cittadella Regionale, e Campus Universitario.


La nuova stazione che verrà costruita a servizio del Campus Universitario e del Policlinico.

Per quanto riguarda la tratta Catanzaro Città-Catanzaro Lido, ci saranno importanti lavori nel tratto Catanzaro Lido-Catanzaro Sala: l'attuale linea ferroviaria verrà raddoppiata, riutilizzando in alcuni punti la vecchia sede di RFI, ormai abbandonata da quasi due anni. A Santa Maria verrà costruita una nuova stazione, nei pressi della soppressa fermata di Santa Maria FS. Per quanto riguarda la linea D da/per Gagliano, non ci saranno modifiche al tracciato, ma verranno istituite due nuove fermate: Parco della Biodiversità - Ospedale e Pontepiccolo - Pontegrande.

Notevole la frequenza, che sarà di un treno ogni 10 minuti nei momenti di massimo traffico. L'unica incognita è il tratto in cremagliera tra Catanzaro Sala e Catanzaro Pratica, che sommato al binario che rimarrà unico tra Sala e Via Milano, potrebbe creare non pochi problemi al traffico ferroviario nei momenti di massima frequenza: una soluzione potrebbe essere l'utilizzo intensivo dei nuovi treni Stadler, che potrebbero partire in doppia da Catanzaro Città, ed essere sganciati a Dulcino: un'unità potrebbe proseguire per Germaneto, mentre l'altra per Catanzaro Lido. La manovra sarebbe poco impegnativa e soprattutto molto economica, visto che i nuovi treni come ben sappiamo sono dotati di gancio automatico...


Ecco come verrà modificata l'attuale stazione FC di Catanzaro Lido.

Purtroppo è da constatare il fallimento del progetto di una bretella che dalla linea di Germaneto permetteva di inserirsi direttamente sulle linea per Catanzaro Sala e Catanzaro Città. Tramonta anche il progetto che prevedeva il prolungamento del binario a 950 mm della linea Catanzaro Lido-Catanzaro Città, all'interno della stazione RFI di Lido, creando così uno o due binari a doppio scartamento. Le due stazioni verranno comunque collegate da un camminamento diretto, previa demolizione di parte dei capannoni della ex Frigosud, che attualmente dividono l'area FC da quella RFI.

Finirà così, una volta per tutte, l'ormai storico e micidiale traffico stradale catanzarese, che soltanto chi lo ha "sperimentato" nelle ore di punta lo può capire!

7 commenti:

LeoM2 ha detto...

Non vorrei essere rozzo o pessimista.
Ma penso che per fare una cosa come Dio comanda, su questa bellisima Metropolitana dovrebbero esserci SOLO le M4c 350, visto che in questi anni di esercizio hanno dimostrato di essere le automotrici più sicure, efficenti e affidabili e quindi difficilmente paragonabili con altri rotabili da questi tre punti di vista.
Non vorrei criticare lo Stadler ma trovo molto strano il fatto che abbiano costruito un treno a cremagliera con motore diesel-elettrico visto che questo tipo di trazione è buona per le linee pianeggianti ma ha poca forza in salita e per andare sulla cremagliera la cosa principale è la forza. Inoltre di questi treni sembra che ne abbiano acquistano alcuni ad aderenza naturale, ma in ogni caso le M2 sono molto più belle esteticamente visto che non hanno quel muso davanti che ha lo Stadler e sono comodissime quando c'è molta gente vista la posizione delle porte che è stata progettata alla grande, infatti penso che quest'ultima sia la cosa più bella delle M2.
Comunque speriamo bene! CIAO!

Shay Parkman ha detto...

Beh, sul piano dell'incarrozzamento lo Stadler è 30 volte meglio di M2 e M4c, avendo piano ribassato e porte molto ampie...certo, come estetica sarà anche bellino, ma non c'è confronto con 200 e 350/400.
Comunque sia, l'hanno provato sul 60 per mille dalle parti di Santo Janni e sembra andar bene, se ha la potenza sufficiente per superare quella pendenza ad aderenza naturale, figuriamoci in cremagliera come dovrebbe filare liscio! Comunque sia, penso che avrebbero dovuto adottare soluzioni motoristiche almeno simili a quelle delle 350 (innesto/disinnesto cremagliera, motorizzazione), proprio per garantire quell'enorme affidabilità che le Fiat continuano a garantire da 20 anni a questa parte.
Per me, avendoli anche "toccati con mano", vanno più che bene per il compito che devono fare. Staremo a vedere..

Admin ha detto...

Concordo con Vittorio...al di là della passione, bisogna ammettere che lo Stadler sia veramente comodo e prestante!!!!Ma comunque delle FC ci si può fidare!!Le M2 e le M4 non andranno certamente dal demolitore, e pare ci sia una buona notizia anche per una delle M2.120!!!!!!!!!!Il nuovo ed "il vecchio" possono benissimo convivere assieme!! :D

Buona Pasqua a tutti!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

per gli admin, qui c e un articolo sulla metro di cs
http://www.megaupload.com/?d=9XY6H2UA

Admin ha detto...

Grazie della segnalazione!!!!Presto prepareremo un post sull'argomento!!! :D
Ciaoooo!!!

Leonardo Colossi ha detto...

Qual'è la scadenza di questo progetto?

Admin ha detto...

A quanto pare è stato approvato proprio da pochi giorni!!!

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it