I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

22 mag 2012

Orario estivo 2012: qualche anticipazione...

Iniziano finalmente a prendere forma (e soprattutto certezza!) le novità, al momento soltanto per quanto riguarda la lunga percorrenza, che interesseranno la Calabria ed in parte anche la Sicilia a partire dal prossimo 10 giugno.
Ovviamente il protagonista del nuovo orario sarà il nuovo treno notturno con auto al seguito gestito dall'impresa Arena Ways, che collegherà Torino Porta Nuova con Reggio Calabria Centrale: un evento che non è esagerato definire storico, visto che assisteremo al ritorno del servizio auto al seguito, soppresso da Trenitalia in tutto il territorio nazionale lo scorso anno, il ritorno di un treno notturno diretto tra il Nord ed il Sud, ma soprattutto per la prima volta un'impresa diversa dalle Ferrovie dello Stato gestirà in Italia un servizio a lunga percorrenza interno alla nazione. In realtà, almeno per i primi mesi, Arena Ways collaborerà con la "rivale" Trenitalia, che si occuperà della trazione dei nuovi notturni utilizzando locomotori della divisione Passeggeri (E656, E402 ed E444R). Inoltre parte del personale ex-Wagons Lits licenziato a dicembre, a seguito del massiccio taglio dei treni notturni, è stato riassorbito per l'accompagnamento del Torino - Reggio Calabria e del Torino - Bari Centrale, l'altro collegamento che Arena inaugurerà dal cambio d'orario.
La coppia Torino Porta Nuova - Reggio Calabria Centrale e vv sarà classificata come InterCity Notte 1561 in senso nord-sud, con effettuazione il lunedì, mercoledì e venerdì, mentre in senso sud-nord sarà ICN 1562 con effettuazione di martedì, giovedì e sabato. Le fermate intermedie tra Torino e Reggio Calabria saranno Asti, Alessandria, Genova Brignole, La Spezia, Paola, Lamezia Terme Centrale e Villa San Giovanni. I terminal delle auto al seguito saranno ad Alessandria e Villa San Giovanni: aver scelto Alessandria al posto di Torino potrebbe sembrare una scelta poco lungimirante, ma non è così! Alessandria, infatti, è il terminal del Nord-Ovest dei treni "Autozug" delle DB provenienti dalla Germania: in questo modo viene quindi creato un interessante "hub" di interscambio tra treni auto al seguito, visto che eventuali turisti tedeschi scaricherebbero la propria automobile dal carro delle ferrovie tedesche, e la ricaricherebbero su quello di ArenaWays, proseguendo il proprio viaggio per raggiungere il sud Italia. E c'è chi diceva che il servizio notturno e quello dei veicoli accompagnati apparteneva ormai al passato!
Peccato che non sia stato considerato il terminal di Lamezia Terme Centrale, che da sempre ha generato non poco traffico raccogliendo il bacino di utenza del catanzarese e crotonese, ma siamo certi che nelle strategie dell'impresa piemontese sia in programma, magari in futuro, anche quello di servire questo importante scalo.
Questione materiale rotabile: non ci saranno le solite vetture tradizionali di tipo unificato, bensì tre complessi Talgo Trenhotel che ArenaWays ha acquistato dalle RENFE, le ferrovie spagnole. In pratica si tratta di complessi bloccati composti da un numero variabile di piccole carrozze dotate di un unico asse in comune tra due vetture, e caratterizzate da un'altezza minima dal piano del ferro: ne avevamo parlato l'anno scorso, proprio in questi periodo, nel post Arena Ways guarda a sud!
Le tipologie di sistemazione offerte saranno due: quella di più alto livello, denominata "Dream", sarà caratterizzata da cabine a due letti (utilizzabili anche come posto singolo), dotati di lenzuola, materasso ergonomico, lettore DVD con film a scelta e WC privato con tanto di doccia ed attrezzato con asciugamano, bagnoschiuma, shampoo, dentifricio, rasoio e crema per radersi: in pratica una vera e propria camera d'albergo! Nel prezzo del biglietto, inoltre, sarà compresa anche la cena nel vagone ristorante e la colazione al mattino.


La seconda tipologia di posto invece è denominata "Relax": si tratta di comode poltrone ultra reclinabili dotate di poggiatesta regolabile, luce individuale, prese elettriche per PC e cellulare, tavolino, getta-carte e porta riviste. Nel prezzo del biglietto sarà compreso anche in questo caso (!!) il servizio di cena e prima colazione al posto, oltre ad un kit notte composto da mascherina per gli occhi, tappi per le orecchie, coperta usa e getta e salviettine rinfrescanti.
A bordo di una vettura dedicata sarà inoltre possibile portare con sé animali domestici a titolo gratuito, previa comunicazione attraverso il call center di ArenaWays. Non sono ovviamente state dimenticate le persone con ridotta mobilità, con una vettura dedicata a questo tipo di clientela, che purtroppo molto spesso è costretta a subire seri problemi di incarrozzamento e mobilità a bordo in caso di viaggi in treno.
Per quanto riguarda le tariffe, al momento non si hanno notizie precise: stando al sito di ArenaWays dovrebbero essere rese note alla fine di maggio. Quel che è certo, comunque, è che sarà possibile prenotare i posti ed i servizi auto al seguito anche attraverso il sito e le biglietterie di Trenitalia, nonché attraverso le agenzie di viaggio convenzionate: da acerrimi nemici ad "alleati"...
I carri auto dovrebbero essere alcuni tradizionali DDM, al momento tutti accantonati, che verranno acquistati/noleggiati da Trenitalia: quelli delle serie più recenti con carrelli FIAT sono abilitati ai 160 km/h.
Per saperne di più rimandiamo al sito internet di Arena Ways, dove sarà possibile trovare approfondimenti a proposito dei servizi notturni (e non solo), delle sistemazioni e dei servizi a bordo.


Insomma, si tratterà di un servizio certamente diverso dai treni notturni con auto al seguito e non che abbiamo conosciuto fino ad ora, e prevediamo che i prezzi non saranno accessibili proprio a tutti. Non vogliamo definirlo come servizio di nicchia, perché sicuramente la clientela non mancherà, tra turisti esteri, italiani o anche persone che si spostano per lavoro e che hanno bisogno di viaggiare comodamente, arrivando a destinazione in mattinata: quel che è certo è che non si tratterà del pur utilissimo e - passateci il termine - mitico ed affascinante Espresso composto da UIC-X, preso d'assalto in ogni stazione!
Le novità, per altro, ci saranno anche nel campo del treno notte più classico, questa volta gestito solo da Trenitalia: è stata infatti confermata la parziale retromarcia a proposito della limitazione a Roma dei treni notturni dalla Calabria e Sicilia. Verranno infatti ripristinati due treni notturni da Palermo/Siracusa a Milano Centrale (ICN 784-785), ed uno da Reggio Calabria Centrale a Milano Centrale (ICN794/795). Purtroppo per quest'ultimo non prevediamo nulla di buono, visto e considerato che si tratterà addirittura dell'attuale Espresso 894/895 Reggio Calabria Centrale - Roma Termini, che verrà prolungato a Milano Centrale, mantenendo gli stessi orari tra Reggio e Roma e ritorno! Probabilmente in senso pari l'orario di arrivo nella città lombarda arriverà a sfiorare le 13, mentre in senso dispari la partenza sarà tra le 17 e le 18. Si spera almeno che venga potenziata la composizione, che attualmente è di sole 7 vetture (4 Cuccette Comfort e tre UIC-X di seconda classe), anche se riteniamo che sarebbe stato meglio evitare di snaturare un treno che da sempre è stato specializzato per Roma.
In Sicilia verranno soppressi gli Espressi 1952-1963 Palermo/Siracusa-Roma Termini e vv, che probabilmente verranno sostituiti dal nuovo InterCity Notte da/per Milano, mentre rimarranno invariate le altre due coppie di Espressi su Roma Termini.
Nessuna variazione per quanto riguarda il servizio diurno, con gli InterCity Reggio Calabria Centrale - Roma Termini che dovrebbero rimanere invariati: potrebbe essere però probabile l'istituzione di una seconda coppia di FrecciaArgento sullo stesso percorso, in sostituzione di un Euorostar "tradizionale".
Purtroppo per quanto riguarda la ferrovia Jonica, non sembra ci siano possibilità di ritorno dei servizi a lunga percorrenza, almeno a breve termine. Ma del resto, con sole quattro locomotive D445 disponibili, sarebbe difficile anche istituire un semplice Regionale Veloce da Reggio Calabria Centrale a Taranto, che potrebbe almeno contribuire a risaldare questa linea, ormai spezzettata in quattro tronchi serviti da poche ALn668...
Seguiranno altri aggiornamenti!


Ultimi viaggi per l'Espresso 894/895, che dal 10 giugno sposterà il suo capolinea da Roma Termini a Milano Centrale e diventerà InterCity Notte. Addio all'ultimo Espresso con posti a sedere circolante in Italia...

7 commenti:

AlexMos ha detto...

Mah... senza voler sminuire la portata del treno ArenaWays, fino a quando non mi ripristinano almeno un LP almeno su Roma sulla Jonica, oltre a qualcosa di reg su Taranto, il bilancio sarà sempre fallimentare.

Admin ha detto...

Concordo..... :(
Purtroppo la Jonica secondo me si trova in una situazione veramente preoccupante. Con il fatto di non essere mai stata elettrificata, si preclude la possibilità di utilizzare locomotori elettrici per eventuali treni a lunga percorrenza e per treni Regionali reversibili assieme ad elettromotrici di vario tipo. Allo stesso tempo è impensabile che Trenitalia o chi per lei acquisti nuovi locomotori diesel solo per la Jonica per sostituire le D445 e ripristinare qualche servizio a lunga percorrenza!
Ora come ora sarebbe più semplice acquistare piuttosto materiale bloccato diesel ed istituire una sorta di servizio metropolitano lasciando la linea così com'è.
Certo è che, secondo me, fosse stata elettrificata, è probabile che almeno qualcosa su Taranto-Bari sarebbe rimasta...

fra.laz ha detto...

Vabbè..servizio metropolitano per servizio metropolitano a questo punto forse converrebbe semplicemente recuperare qualche carrozza con qualche pilota per garantire il servizio in tirrenica, utilizzano le elettromotrici per i Paola - Cosenza, i Lamezia - Rosarno e i Melito - Rosarno. Sbucherebbe fuori una quantità di 668 non indifferente, di certo sufficiente a svolgere un buon servizio di doppie tra Reggio e Catanzaro Lido e tra Cz Lido e Lamezia/Sibari, sempre se riapre la Lamezia..
Almeno fino allo scorso anno dovevamo avere in Calabria assegnate oltre 50 ALn 668..

Anonimo ha detto...

Scusami, mi sapresti dire le fermate intermedie della nuova coppia di IntercityNotte 784/785 Palermo C.le/Siracusa - Milano C.le e vv? Grazie! :)

Admin ha detto...

Ciao!!!! Purtroppo al momento non siamo a conoscenza di quali saranno le fermate del Sicilia-Milano!! Appena lo sapremo comunque lo pubblicheremo nelle news!!!

Una piccola cortesia: commenta sempre inserendo un nickname, in modo che il tuo post non compaia come "anonimo"!! A presto!

Fdc ha detto...

Ragazzi anche quest'anno è possibile segnalare sul sito "I luoghi del cuore", la mitica ferrovia cosenza san giovanni in fiore inviate la vostra segnalazione .grazie

fra.laz ha detto...

Grazie per la segnalazione!
Anche se riuscire a votare non è che sia poi tanto semplice x.x
Ho messo un frame per poter votare direttamente da qui, un po' in mezzo alle scatole, ma sulla barra a destra non entrava.. Vabbè, almeno così è più visibile! XD

PS: ma risulta ancora solo la mia segnalazione! Su, su!

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it