I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

03 mag 2012

InterCity Calabria - Roma: aria di cambiamento...

Come avevamo anticipato nei giorni scorsi nelle nostre news, da giorno 16 aprile la coppia di InterCity 550-561 Reggio Calabria Centrale - Roma Termini e vv, viene effettuata con materiale rotabile ristrutturato appartenente al progetto "IC 270". Si tratta di vetture UIC-Z, Gran Comfort ed ex Ristorante e Self Service con interni completamente rinnovati a salone, analoghi a quelli delle carrozze ex EurostarCity (ora denominati Frecciabianca) già ristrutturate a partire dal 2006. Le nuove "IC 270", che come appunto lascia intendere la denominazione a regime saranno 270 carrozze, non vestono però né la livrea EurostarCity né quella nuovissima Frecciabianca, bensì quella XMPR tradizionale per servizi InterCity, identica a quella delle UIC-Z, Eurofima e GC a scompartimenti, ma senza fascia verde obliqua, reminescenza dei defunti InterCity Plus.
Secondo Trenitalia, infatti, queste vetture dovrebbero essere utilizzate esclusivamente sui treni InterCity sulle linee non servite dai servizi Frecciabianca (che come ricordiamo si tratta di servizi a mercato e non sovvenzionati), migliorando così il comfort a bordo ed incrementando i posti a sedere, senza aumenti tariffari.

Già da diversi mesi venivano regolarmente effettuati con materiale ordinario tradizionale (vetture UIC-X Giubileo e UIC-Z per la seconda classe e Gran Confort per la prima) gli InterCity 555 (con partenza da Roma Termini alle 14:39) e 550 (partenza da Reggio Calabria Centrale alle 5:50), con composizione massima di 6 carrozze, di cui 4 di seconda classe e due di prima, a differenza di tutti gli altri IC Reggio - Roma e vv, prerogativa degli ETR450. La capienza totale variava da un minimo di 360 posti (con vetture UIC-Z e GC) ad un massimo 384 in caso di presenza di più capienti UIC-X in seconda classe. Un ETR450 di nove elementi, invece, offre 390 posti a sedere.
La nuova composizione di 8 vetture IC 270 (due GC di prima classe, una seconda classe speciale con posto bar e per diversamente abili e 5 UIC-Z di seconda classe), invece, ha una disponibilità di ben 527 posti a sedere tra prima (104) e seconda classe (423)! Purtroppo non si può negare che il comfort di viaggio sia decisamente peggiorato con la "salonizzazione", specie in seconda classe, dove l'aumento di posti ha comportato un'ovvia riduzione degli spazi disponibili per il viaggiatore, specie se lo stesso è un po' più alto di statura e di corporatura robusta. Molto spesso i movimenti sono ulteriormente impediti dal sicuramente utile tavolino studiato per appoggiare PC ed altre apparecchiature elettroniche, senza contare che la maggior parte dei moduli dei sedili non è a correre, ma con disposizione frontale. Probabilmente la soluzione migliore, come del resto è stato intelligentemente studiato nelle nazioni estere, sarebbe stata quella di optare per soluzioni miste all'interno della stessa vettura con salone centrale e scompartimenti alle estremità, o magari progettare due tipi di carrozze di prima classe, una a salone ed una a scompartimenti. Statisticamente una larga fascia di viaggiatori, infatti, preferisce viaggiare in un più comodo e silenzioso scompartimento, piuttosto che in un'affollata e caotica carrozza a salone, e sarebbe anche disposta a pagare qualche Euro in più per un maggiore comfort e privacy, specie su distanze non indifferenti come il percorso completo tra Reggio e Roma...una interessante soluzione è stata scelta per esempio sull'InterCity periodico ex "Aspromonte", che collega una volta alla settimana Reggio Calabria con Milano Centrale e ritorno: la sezione di seconda classe è composta quasi totalmente da carrozze a salone EurostarCity, mentre quella di prima classe da due UIC-Z o Eurofima con allestimento a scompartimenti, decisamente più consone ad una percorrenza di oltre mille chilometri!
Ma polemiche a parte, si tratta comunque di una rara iniziativa positiva da parte di Trenitalia nei confronti della bistrattata Calabria: non bisogna sottovalutare il vantaggio dell'aumento dei posti a sedere (per quanto possa essere dannoso a livello di comfort come detto qualche riga sopra), visto che molto spesso nei periodi di punta diventa impossibile trovare un posto su praticamente tutti i treni Sicilia/Calabria - Roma. Speriamo che questo possa essere un primo segnale per un rilancio del trasporto su ferro a lunga percorrenza nella nostra Regione: infatti nel giro di un mese, o speriamo anche meno, dovremmo avere notizie certe sulle novità dell'imminente orario estivo 2012, che dovrebbe portare al ripristino di un treno notturno Sicilia-Calabria - Nord (non si sa bene ancora se venga attestato su Milano, Torino o entrambi e quale itinerario percorrerà), ed il nuovo collegamento Auto al Seguito Torino - Alessandria - Villa San Giovanni - (Reggio Calabria?) di Arena Ways. Speriamo che questa volta non si tratti solo di vane illusioni!

Interno di una UIC-Z di seconda classe a salone in composizione all'IC 550 appena giunto a Roma Termini da Reggio Calabria Centrale: aumento dei posti sì, ma diminuzione del comfort di viaggio e molto spesso gravi problemi di insonorizzazione della vettura...

Decisamente più comodo l'interno di prima classe, in questa vettura GC.

Carrozza speciale BHR con angolo ristoro e due posti per disabili, derivata da una carrozza ristorante GC serie 1970.

Le carrozze UIC-Z ristrutturate: esteriormente sono trascurabili le differenze con quelle a scompartimenti, se si esclude la posizione dei finestrini a vasistas.


Il primo IC 550 effettuato con il nuovo materiale, in arrivo a Roma Termini lo scorso 17 aprile.

11 commenti:

Fabrizio ha detto...

Ciao amici,
ma un ripristino della lunga percorrenza sulla Linea Jonica è possibile per l'Estate, oppure è meglio non illudersi?

Fabrizio ha detto...

Esempio:un ritorno del 782/787 è possibile, secondo voi?
Ciao!!

Shay Parkman ha detto...

Meglio non illudersi..

Admin ha detto...

...pur volendo non abbiamo più neanche le D445 da mettere in testa ad un ipotetico treno a lunga percorrenza... :(
Sono rimaste solo 4 unità attive per la coppia di Regionali 3742-3743 ed ogni tanto qualcosa di festivo, ed ora sono rimaste in tre perchè una di loro si è fusa un paio di giorni fa a Brancaleone... :(

fra.laz ha detto...

E vabbè.. ci sta ancora qualche 345 in caso.. u.u
(Sennò una sistemata al 214 di Lido ed è fatta! Tanto con le tracce che mettono di solito anche il 214 andrebbe bene! Ahahahah)

Admin ha detto...

Aahahhahahahahahahahah!!!!!
Dai, forse il 214 è esagerato però...qualche 245 di Reggio sì, quello potrebbe starci! XD LOL

Fabrizio ha detto...

Grazie amici per le risposte.
Mi par di capire che possibilità di ritorno per l'estate di un treno a lunga percorrenza notturno Da MI o BO via BA-TA-KR-RC sarà quasi impossibile...A meno che non rimettano in uso la 345,ma dubito...
(Che tristezza)
Grazie ancora per l'attenzione.

Ciao!!!

Shay Parkman ha detto...

No no Fabrì, il discorso D345 diciamo che è ironico XD Oltre ad essere meno potenti delle D445 non hanno neanche gli apparati atti alla climatizzazione/riscaldamento (la condotta REC), quindi si, potresti anche usarle, ma sotto i 40 gradi estivi delle nostre zone e nelle carrozze con i finestrini fissi...addio :P

AlexMos ha detto...

Diciamo che ... si farebbe prima ad adeguare a scartamento ordinario due trattorini M4c350 da mettere al traino .... o anche qualche spintore....(no quelli no, si surriscaldano al solo pensiero) :D

Admin ha detto...

Di niente Fabrizio!!!!!! :D

Guarda, personalmente vista e considerata la situazione attuale, spererei che venisse riaperta al più presto la Catanzaro Lido - Lamezia in modo da creare delle coincidenze dalla Jonica con i treni a lunga percorrenza, più almeno una coppia di Regionali Veloci Reggio Calabria Centrale - Taranto (ovviamente non con ALn668). Già così si potrebbe dare una minima parvenza di decenza alla povera Jonica...in attesa di miracoli futuri...ma che non so se arriveranno :(

Fabrizio ha detto...

Grazie amici, grazie admin.
Per la Ionica la vedo proprio dura purtroppo.
Speriamo almeno in Treni Regionali che permettano un miglior collegamento con TA E CZ LIDO.

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it