I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

28 ago 2010

Foto dal passato (n.4 - agosto 2010)

In questo nuovo appuntamento di "Foto dal passato" pubblicheremo qualcosa di abbastanza forte...perciò non dite che non vi avevamo avvisato!!
Ci troviamo a Soverato nel 2005, precisamente l'8 giugno. L'allora InterCity Notte 753 "Piepoli" era ormai sul punto di fermarsi in stazione, con una composizione un pò più robusta del solito: infatti dietro la D445 1009, all'epoca ancora in livrea originale(seppur parzialmente graffitata), ci sono ben tre carri DDM in invio da Reggio Calabria Centrale a Lamezia Terme Centrale, dove verranno in seguito utilizzati in composizione a qualche TAA con sezione auto da Lamezia. Questo invio era molto frequente ogni anno in estate, ovviamente fino a quando i due ICN "Scilla" e "Piepoli"(in seguito diventato "Tommaso Campanella") non sono stati vergognosamente soppressi a tradimento, il primo marzo scorso...

Ma tornando alle foto oltre alla particolarità dei carri DDM, possiamo dire che ben poco è rimasto allo stato originario, visto che:

-La D445 1009 è in livrea XMPR;

-L'ICN ha ancora la vecchia composizione di 3 X Giubileo ed una C6. Nel 2006 questa composizione verrà trasformata in 2 Giubileo+2 T4Comfort, mentre nel 2009 verrà decurtata di una Giubileo. Il primo marzo 2010 la fine...si spera non definitiva;

-La stazione di Soverato in ristrutturazione è ormai stata completata da sei anni circa, marciapiedi compresi;

-I binari di stazione sono stati sostituiti nel 2008.

In pratica l'unico elemento a non essere cambiato...è il palazzone rosa adiacente alla stazione!

3 commenti:

Bruce ha detto...

A dire il vero qualche settimana fa in coda all'exp roma-rc era presente il carro per le macchine. L'eccezione che conferma la regola!
Peccato cmq che la linea non venga sfruttata almeno per il trasporto di materiale. Hai ragione a dire che sarebbe un ottima alternativa al trasporto su gomma. Ma non si capisce perchè allora non si facciano interventi di sviluppo sia a miglioramento della linea sia dei treni (l'exp l'ho preso ad agosto e devo dire che sta peggiorando dal punto di vista della pulizia...sedili sporchi e impolverati, vetri lordi, addirittura insetti, per non parlare dei bagni...e dell'odore della nafta...e poi che patimento a cz lido e lamezia...quasi 9 ore per roma contro le 4 ore dell'ottimo fast pulito e confortevole).
Il motivo della soppressione delle antenne joniche a questo punto credo sia una provocazione di trenitalia (e non ha tutti i torti!) verso la regione calabria che non vuole investire nemmeno nei servizi minimi di base

fra.laz ha detto...

Un commento un po' per rispondere a Bruce, ma anche un po' in libertà :P

Riuscire a trovare un treno con auto al seguito è un'impresa sempre più difficile..considerando che poi il servizio è svolto quasi esclusivamente nel periodo estivo e solo su poche tratte!
In Calabria gli unici due scali rimasti attivi per il carico/scarico auto e moto al seguito sono Villa S.G. e Lamezia (nota positiva: la Calabria è l'unica Regione con ben 2 località servite, oltre al Veneto che ha Venezia e Calalzo). Purtroppo solo Villa ha un collegamento "fisso" durante l'anno, visto che a Lamezia il servizio funziona solo nel periodo estivo con collegamenti con Bologna, Bolzano e Roma..un peccato visto che potrebbe essere sfruttata anche per i treni provenienti per lo meno da Torino, se non da Venezia! (Villa è collegata a Venezia, Bologna e Bolzano solo in estate, con Roma e Torino durante tutto l'anno). Da notare dunque la TOTALE assenza di un servizio di trasporto auto-moto al seguito tra la Calabria e Milano (e quindi la Lombardia in genere, da dove provengono i principali flussi di viaggiatori, nel periodo estivo soprattutto).

Per quanto riguarda i tempi di percorrenza dell'exp 890 RC-Roma e vv, si sa ormai che una lumaca va più veloce, ma credo che gli interventi di "velocizazione" vadano fatti principalmente nel tratto tra Reggio e Lamezia, visto che i tempi potrebbero essere accorciati di circa un'ora e mezza! Da Lamezia in poi, invece, c'è un buon perditempo tra Salerno e Napoli, utile alla fine per ammortizzare eventuali ritardi (assolutamente probabili nonostante la traccia..dopo tutto è Trenitalia!) però qui non modificherei troppo la traccia perchè alla fine assicura una buona comodità con gli orari (00.22 da Lamezia, 7.08 a Roma)..stringere la traccia significherebbe partire più tardi e/o arrivare prima, il che sarebbe più scomodo e comporterebbe anche meno ore di sonno! Alla fine, quindi, dalla lentezza si possono anche trarre alcuni - seppur pochi - vantaggi! ;)

Per quanto riguarda i tagli ai notturni, più che una provocazione, credo sia un sopruso, fatto verso la Calabria nella consapevolezza che le risposte da parte del popolo e - soprattutto - della classe dirigente sarebbero state quasi del tutto inesistenti!

Admin ha detto...

La situazione del servizio auto al seguito a dir poco fa piangere...mi ricordo i bei tempi in cui a Lamezia assieme ai carri DDM si vedevano anche i carri per trasporto auto della SITFA, solitamente utilizzati nei treni merci per trasporto di auto nuove: ebbene, negli anni '90 e fino ai primi del 2000, nei periodi di maggior traffico le FS noleggiavano un bel pò di questi carri per effettuarci i periodici con auto al seguito...i DDM non bastavano!!!!!
Bei tempi.... :'(

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it