I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

08 feb 2010

Catanzaro Lido, RFI ed i servizi...

...che praticamente non ci sono.

E' assurdo che un viaggiatore, per poter timbrare un biglietto, sia costretto a vagare per un quarto d'ora tra le sale, i sottopassaggi ed i marciapiedi, per riuscire a trovare l'unica obliteratrice funzionante. Senza dimenticare i distributori automatici di snack e bibite sul marciapiede tra secondo e terzo binario...se prima non funzionavano e rapinavano il denaro degli ignari viaggiatori, adesso sono spariti del tutto. E non stiamo parlando di una sperduta fermata posta sulla ferrovia più secondaria d'Italia (con tutto il rispetto per queste linee: sappiamo bene che le linee principali non sarebbero nulla senza le secondarie), ma della stazione più importante di un capoluogo di regione. Forse quindici o venti anni fa questa situazione non saremmo riusciti neanche ad immaginarla...al giorno d'oggi, purtroppo, siamo così abituati a questo genere di disservizi, che forse tanti lettori non daranno neanche uno sguardo a questo post!

Unica nota positiva, per dimostrare che Ferrovie in Calabria non è anti-Trenitalia ed anti-RFI a priori: finalmente anche alla stazione di Catanzaro Lido(per altro già egregiamente ristrutturata) sono in corso i lavori di rialzo dei marciapiedi, a partire da quello posto tra quarto e quinto binario. Vogliamo sperare che una volta completati i lavori, "ricompaiano" i distributori di snack, e si risistemino le obliteratrici...tutte.

In chiusura riportiamo un bellissimo post scritto da Vittorio Lascala sul suo blog ( http://shayparkman.blogspot.com/ ), sempre sulla questione dei servizi nelle stazioni...

Teoria dello stazionamento

Che è una mezza rivisitazione della teoria della relatività di Einstein, se vogliamo.
Almeno, era sua la teoria della relatività? Boh..
Ultimamente sto tornando a disegnare. Dopo i piani di stazione della Crotone - Petilia, mi sono dato ai fabbricati, aspettando di disegnarne uno tutto nuovo, al momento abbozzato con Autocad, arrangiato alla meglio e contestualizzato su TRS.
Si, sto tornando a cercare la perfezione in quei posti di solo apparente transito, come le stazioni. Una perfezione riconoscibile nell'ordinatezza, nella praticità e nella idealizzazione delle strutture e dei servizi all'interno di essa. Il biglietto da visita di una città, di un paese intero in alcuni casi.
Un viaggiatore sceglie il treno non solo per la sua velocità o comodità, un viaggiatore sceglie il treno anche per tutto ciò che incontra prima di salirci sopra. Facilità di accesso alla stazione, chiarezza delle informazioni, servizi. E' ben diversa la situazione tra una stazione come Torre Melissa, che al viaggiatore dedica solo un marciapiede e un tabellone informazioni, e una come Catanzaro Lido che già ha una biglietteria, delle panchine al coperto e un bar. Non che Torre Melissa sia importate quanto Catanzaro, ci mancherebbe..
Aspettare un treno a Catanzaro Lido è molto meno "pesante", anche accedere ai servizi ferroviari lo è molto meno. La soluzione di limitare la sala d'attesa con ampie vetrate, che consentono anche la lettura dall'esterno dei tabelloni interni, giova moltissimo alla chiarezza e alla fermezza negli orari che una ferrovia possiede. Anche la presenza del bar è una ottima cosa, come d'altronde la biglietteria/sportello informazioni (quando funziona, o meglio, quando c'è gente che sa fare qualcosa). Roma Termini invece è un esempio di come una stazione può diventare un punto di riferimento per una città intera. Lasciamo stare il centro commerciale che è l'idea più stupida che si potesse avere, dato che va a snaturare non poco la vera identità di stazione che possiede. Qualche negozio va bene, ma 4 negozi di intimo.. o.o
Roma Termini è il fulcro delle linee bus della città, due linee tramviarie la forniscono, e anche la Metropolitana ci fa capolino. In più, treni da ogni dove e con alta frequenza, ma soprattutto razionalità degli spazi, logica di costruzione (tranne che per i nuovi binari esterni) ben fissa e di facile concezione, praticabilità appunto.
Ma ciò che andrebbe cambiato è la concezione delle stazioni "terziarie", quelle per intenderci servite solo dal servizio regionale. La gradibilità del treno è calata anche per "colpa" della mancanza di diverse condizioni essenziali che, per il viaggiatore, sono spesso di non trascurabile importanza.
Penso che per ogni stazione i servizi minimi debbano essere:
- Sala d'attesa
- Biglietteria (automatica o a sportello)
- Panchine e pensilina sul binario
- Bacheca con informazioni turistiche
- Bar o simili nelle immediate vicinanze, se non nella stazione stessa.
- Monitor arrivi/partenze con informazioni sulla circolazione
Certo, alcune cose non si sa quanto possono durare date le innumerevoli teste di cazzo che popolano l'Italia, ma di certo sono tutte cose che farebbero comodo a tutti.
Certo che la razionalizzazione messa in atto nel ventennio oggi sarebbe utile...forse l'unica cosa che apprezzo del fascismo è Reggio Calabria Centrale!
Credo proprio che prenderò Ingegneria..
Howay the Lads!

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Lasciamo perdere la stazione di lido. Qualche tempo fa mi sono recato per ritirare un biglietto prenotato on line. A prescindere che ero sicuro di trovare la macchinetta self service come riportato dal sito, purtroppo si trovava solo quella per i biglietti regionali, tra l'altro naturalmente fuori uso. Quindi mi sono recato in biglietteria con il PNR ma l'ignoranza del tizio (con gli occhiali e i baffetti se non ricordo male, magari qualcuno mi può dire l'identità) non mi permetteva di ritirare il biglietto in quanto secondo la sua illustrissima competenza, il PNR va comunicato al capo treno.Ma dico questo non capisce nemmeno il regolamento...il sito parla chiaro, se un biglietto non può essere ritirato da una macchinetta self service, questo va fatto alla biglietteria. Sarebbe ora che trenitalia facesse una verifica sulla preparazione del suo personale e prendesse in considerazione nuove assunzioni di giovani che non trovano lavoro

Francesco Lazzaro ha detto...

Parole SANTE! La biglietteria della Stazione di Catanzaro Lido è stata una delle principali ragioni della mia iscrizione al sito di Trenitalia.. Purtroppo il personale - quando c'è - è pessimo, tranne pochi esclusi.. Ricordo fino a qualche mese fa il carissimo Signor Valastro, ora in pensione a quanto ho capito [sigh :'( ], UNICO uomo in servizio alla stazione di Catanzaro Lido capace di unire disponibilità, cortesia, educazione, preparazione e precisione sul regolamento ferroviario, l'unico che non sbuffava quando gli si chiedevano posti con una tariffa "diversa" dalla standard... Ora come ora è una rarità trovare personale decente in quella biglietteria: la maggior parte delle volte si incappa in due nevrotici e in un incapace.. quando si ha fortuna c'è una signora bionda (ma su di lei, almeno, nulla di negativo da dire!).. Che dire..per una Cartaviaggio mi hanno detto di passare il giorno dopo quando ci sarebbe stato l'altro collega; tornato il giorno dopo mi hanno detto di tornare il giorno dopo ancora o di farla a Lamezia..alla fine l'ho fatta da internet! XD

PS per l'Anonimo: sul sito di Trenitalia, però, riporta che Catanzaro Lido è sprovvista di macchinette Self Service. Per la stampa dei biglietti, invece, dipende dalla scelta al momento dell'acquisto: si può scegliere di non stamparlo e comunicarlo direttamente al Capo Treno, o di stamparlo e, come dicevi, ritirarlo presso le Self Service o se non presenti in stazione, presso la biglietteria. In buona fede facciamo finta che il bigliettaio abbia pensato solo alla prima opzione! :P

PPS x Admin (Robèè): se metti il titolo del post di Vittorio forse si capisce meglio la prima frase! :P

Ciaoo!

Admin ha detto...

Grande Francè!!!
Sto tendando da un pezzo di aggiungere il titolo, ma sto blogger disgraziato non mi salva le modifiche!!!!!!!Abbiate pazienza ed aspettiamo il momento in cui "riprenderà i sensi" :@

Peppe FSE MF-TA ha detto...

Robe', piu' che delle macchinette degli snack e' grave che funzioni una sola obliteratrice, comunque sara' contento di cio' il gestore del bar. Davvero bella la foto in notturna della facciata esterna dello scalo. A presto.

Admin ha detto...

Grazie Peppe!!!E' una foto fresca fresca, di sabato sera :P
Comunque sì, è ovvio che le macchinette degli snack siano l'ultima cosa...a parte l'unica obliteratrice funzionante, da quanto leggo dai commenti, stanno venendo fuori altri particolari "angoscianti"......mah...che disastro :(

Clo&demk ha detto...

Non posso dire altro dato che ala stazione di Catanzaro non ci sono mai sceso.

Ad ogni modo purtroppo queste situazione sono routine di stazioni molto più piccole.

Ti attendo ad ingegneria Admin :P

Shay Parkman ha detto...

Che la bionda che Francesco cita non è che sia tanto meglio...una fatigatura quell'altra.. -.-
Robè, ti sei dimenticato le emettitrici della DTR, piazzate vicino all'accesso dei sottopassaggi e chiuse da oltre un anno di sicuro (quando venni per la prima volta a Catanzaro Lido, 29/11/2008, non funzionavano)...che schifo! CHE SCHIFO!

Comunque confesso, il mio ragionamento è stato in parte influenzato da ciò che ho trovato sul libro della ferrovia del Brennero! :D

Francesco Lazzaro ha detto...

Ecco..considera che se la bionda è una "fatigatura" gli altri sono almeno 10 volte peggio..quindi è pur sempre una salvezza per quella biglietteria! In realtà c'è anche un altro operatore "decente" ma non sapevo come "identificarlo"! :P
Per quanto riguarda le macchinette per i regionali non funzionano DI SICURO da oltre un anno..anzi, per l'esattezza, una non funziona da oltre un anno, l'altra si era sfasciata già molti mesi prima!
In ogni caso mi viene in mente che Catanzaro Lido resta - nella sua desolazione - un gioiellino rispetto a tante altre, vedi la stazione di Catanzaro a Germaneto..a lido ci sono tante obliteratrici che non funzionano..a Germaneto nemmeno quelle! Con i due sportelli di biglietteria mai utilizzati e i treni - almeno fino all'anno scorso - perennemente in arrivo e partenza dal binario 3 (e Catanzaro è costantemente sede d'incrocio, il che vuol dire che due treni si scontrano sul 3° binario! -.-)..!

Admin ha detto...

Quella della storia dei binari di arrivo/partenza purtroppo è la stessa ovunque...anche a Soverato la mattina c'è d'orario l'incrocio tra l'exp 893 ed il Reg 3740...ed incredibilmente, da come c'è scritto sui tabelloni, arrivano entrambi sul primo binario...uno alle 7:09 da Roccella e l'altro alle 7:10 da Lamezia!!

Anonimo ha detto...

Che dire la stazione di Soverato è il massimo della tecnologia. Con tutto il traffico che c'è diventa complicato assegnare il binario 2.

carmen ha detto...

Anche io ho avuto problemi con la biglietteria della stazione di Lido. Addirittura non avevano il resto da darmi eppure si trattava di una banconota da 50 euro. :-(
Capisco che sono abituati a Rosa e Peppino che devono prendere il regionale per Cutro ma un pò di etica professionale e di preparazione non guasta. Non è possibile che vanno in tilt per un biglietto ticketless o una carta verde. Ciao

Francesco Lazzaro ha detto...

A quanto pare non sono solo io con le mie richieste "strane" ad avere problemini con la biglietteria di Cz Lido (perchè, ormai, vado in biglietteria solo per questioni che non si possono risolvere normalmente da internet: quando ho fatto la Cartaviaggio ero minorenne e su internet c'era solo il vecchio modulo per i maggiorenni -.-)...E dunque il dis-servizio è sentito da tutti..Bah..che vergogna!

PS: Altre TRE "disavventure" allo sportello, sempre di Cz Lido.
Prima disavventura, primi di aprile 2009: appena entrate in vigore le tariffe per viaggi AV -15%/-30%/-60%, vado in biglietteria a chiedere un biglietto con la -30%. Mi si risponde: "No, adesso non lo posso fare perchè sono tornato in servizio oggi e non ho ancora letto gli aggiornamenti";

Seconda disavventura
Io: "Un biglietto Catanzaro Lido - Roma Termini con l'espresso delle 22.45 del giorno xxx, con Carta Verde"
Addetto: "La carta verde?"
Io: "Eccola!" (gliela porgo)
Addetto: (Legge..) "Che vai a fare?" (a Roma)
Io: "Boh..un viaggio??"
Addetto: "Ma lo sai che questa la puoi usare solo per viaggi di STUDIO?" (?!?!?!)

Terza e ultima disavventura, almeno per ora!
Vado allo sportello a richiedere un bonus per ritardo, sicuro di averne diritto perchè avevo preventivamente controllato da internet, e l'operatore mi dice che quel biglietto non dava diritto al bonus. Gli dico che sarà stato un errore, e di farmi il favore di riprovare per averne la certezza: lui, scocciato e infastidito, con aria di presunzione dice "E allora vai all'altro sportello!"
Cambio sportello: ho avuto il mio bonus... -.-

AlexMos ha detto...

Leggo un po' divertito (non abbiatene a male) questo quadro surreale che fuoriesce a Catanzaro Lido (dove pensavo le cose girassero un po' diversamente) ... che dire .... io nella mia Terni non ho mai avuto problemi di alcun tipo con le biglietterie (ammetto che solitamente non mi servo di carte, bonus e quanto altro) ... ultimamente anzi per le mie discese in Calabria mi sono sempre servito della biglietteria self - service nazionale ... senza perdere tempo a fare la fila a quella presenziata. Una delle ultime volte mi sono fatto ben 4 biglietti di fila senza colpo ferire (Terni - Roma Termini, Roma Termini - Reggio Calabria C.le, Reggio Calabria C.le - Catanzaro Lido, Catanzaro Lido Corigliano Calabro). Ed è filato tutto liscio come l'olio ;-)

Admin ha detto...

Sì Ale...ma Terni è in UMBRIA, Catanzaro Lido in CALABRIA! :D :'(

Comunque non credevo che la situazione fosse così apocalittica!! C'è da mettersi le mani ai capelli...paradossalmente a Soverato, che è più piccola di Cz Lido, non ho mai avuto di questi problemi...sarà che non uso molto spesso offerte e non ho carta verde e similari, ma comunque tutte le volte che abbiamo fatto il biglietto con prenotazione di cuccette, WL o richiesta di rimborsi, è filato tutto liscio...ma Catanzaro Lido è veramente una calamità! O______O
A Soverato per la verità c'era un bigliettaio un pò...un tantino...ehm...ci siamo capiti :D
Guarda caso l'hanno spostato a Cz Lido, a far compagnia agli altri!!E per di più spesso neanche mi saluta e fa finta di non conoscermi...nonostante spesso parlavo con lui di questioni ferroviarie, sapendo della mia passione!
Valla a capire la gente!!

AlexMos ha detto...

Non è che in Umbria tutto funzioni alla perfezione. Ad esempio alla stazione di Narni - Amelia (12 km da Terni) dove la biglietteria è chiusa da anni la biglietteria self-service regionale (a Narni fermano solo regionali) è perennemente rotta. Per comprare i biglietti a fascia chilometrica bisogna rivolgersi all'edicolante all'interno del FV. Ma quando l'edicola è chiusa ti attacchi ..
Narni nemmeno è una paesino (fa 20 mila abitanti).

Insomma tutto pensavo tranne che in Calabria i problemi fossero alla stazione di Catanzaro Lido, non una stazioncina qualunque bensì è la più importante della zona, oltre che da poco ben ristrutturata ...

Shay Parkman ha detto...

Vabbè, Crotone non è da meno...il signore è un brav'uomo e lavora bene, la signora.. :S
Però quest'estate ricordo a Reggio Calabria Centrale, in due occasioni, stazione PIENA e solo uno sportello di biglietteria aperto. Ma credo sia una situazione presente in gran parte del territorio nazionale, purtroppo..

AlexMos ha detto...

Ormai nessuna stazione tiene più aperti tutti gli sportelli di biglietteria. E' già tanto quando trovi la stazione la cui biglietteria sta aperta dalla mattina alla sera fine settimana inclusa.

A Terni ormai da anni sono aperte solo due biglietterie, non di più. Una emette solo biglietti trenitalia, una anche i biglietti FCU. In orari di stanca bastano e avanzano, ma nelle fascie pendolari si formano certe code. Però almeno stanno aperte sempre dal lunedi alla domenica, dalle 6:00 alle 20:20.

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it