I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

06 ago 2013

Notizie di mezza estate... - bis - SPECIALE SERVIZI REGIONALI

Un tempo, quando ancora esistevano le vecchie Ferrovie dello Stato, era consuetudine effettuare in caso di necessità alcuni treni straordinari, che prendevano il numero di un precedente treno ordinario percorrente la stessa tratta, facendolo seguire dal suffisso "bis". 
Anche noi, almeno per una volta, seguiremo questa vecchia normativa, andando ad integrare il precedente post con titolo analogo, con alcune novità di questi ultimi giorni.

Iniziamo ovviamente dal taglio di alcuni treni Regionali effettuati dalla DTR Calabria, che sta facendo discutere i sindacati e le associazioni di pendolari...oltre ovviamente i tanti turisti presenti nella nostra regione, colti impreparati da questa riduzione del servizio. 
Si tratta dei treni Regionali 12652/12653 Reggio Calabria Centrale - Cosenza via Tropea, R 22466 Cosenza - Paola, R 2433 Cosenza - Sapri. 
Sicuramente si può relativamente chiudere un occhio per la soppressione di un unico treno inserito in una più o meno fitta maglia di treni quasi metropolitani tra Paola e Cosenza e vv, ma risulta un vero e proprio autogol il taglio di due collegamenti con un altissimo potenziale di frequentazione in piena estate! Il Reggio Calabria Centrale - Cosenza via Tropea, per esempio, parte da Reggio Calabria Centrale alle 5.10 del mattino, per arrivare a Cosenza 9.10. Il collegamento è sicuramente utilissimo in periodo invernale per lavoratori e studenti, assieme al relativo treno di ritorno nel pomeriggio. In estate, però, sarebbe probabilmente più utile invertire letteralmente la coppia di treni, effettuando l'andata da Cosenza a Tropea - Reggio Calabria Centrale (anche limitatamente alla tratta Cosenza - Tropea - Rosarno, maggiormente interessata dal flusso di bagnanti) al mattino presto, ed il relativo ritorno nel tardo pomeriggio, permettendo così ai calabresi del cosentino ed in generale dell'alto Tirreno, di raggiungere direttamente le località turistiche di Pizzo, Vibo Marina, Ricadi...ed ovviamente Tropea, rientrando dalla giornata "marittima" in serata. Sicuramente allo stato attuale tale possibilità non è poi completamente preclusa, grazie al discreto numero di treni tra Cosenza/Paola e Reggio Calabria via Mileto, che interscambiano a Lamezia Terme Centrale con i treni per Rosarno via Tropea, in questo caso, purtroppo, effettuati con singole ALn668, che in ogni caso partono/arrivano ogni ora. Un servizio diretto, però, darebbe ovviamente tutto un altro impulso. 
Impulso totalmente inesistente invece per i calabresi dello jonio catanzarese: da Soverato a Tropea (esempio di collegamento fra aree turistiche all'interno della stessa regione...), per esempio, si è obbligati a partire addirittura alle 7.43 con il Regionale 3722 fino a Catanzaro Lido, dove si attende per 45 minuti il Regionale 3772 per Lamezia Terme Centrale, con arrivo alle ore 9.35...e si riparte non prima delle 10.45 con il Reg. 12665, arrivando a Tropea alle 11.37. Quasi quattro ore con due enormi tempi morti, per una semplice "traversata" jonio-tirreno, per la quale, probabilmente, a linea d'aria o quasi, si impiegherebbe meno in auto attraversando le Serre! 
Paradossale il ritorno: si è obbligati a ripartire alle 15.59 da Tropea con il Regionale 12670 fino a Lamezia Terme Centrale, dove si arriva alle 17.00, si riparte per Catanzaro Lido alle 17.45, con arrivo alle 18.35, e la coincidenza per Soverato con il Regionale 3753 è alle 19.17: tre ore e 34 minuti. Va un po' meglio dell'andata, ma bisogna notare che un povero turista sarebbe costretto a più di 7 ore di viaggi ed attese...per trascorrerne soltanto 4 di svago a Tropea! Un ottimo modo per scoraggiare l'uso del treno, addirittura mentre contemporaneamente si pubblicizza e viene vantata dalla Regione Calabria la replica dell'iniziativa "Treno d'A...mare", che permette ai giovani minori di 25 anni, di viaggiare gratuitamente in treno su alcune tratte. Quasi per ironia della sorte, si potrebbe percorrere la tratta Soverato - Tropea quasi gratuitamente, in quanto le tratte gratuite previste, in questo 2013, includono la Soverato - Catanzaro Lido e la Lamezia Terme Centrale - Ricadi: in teoria un ragazzo pagherebbe il regolare biglietto regionale soltanto tra Catanzaro Lido e Lamezia Terme Centrale. Ma soltanto in teoria, perchè probabilmente, nei fatti, difficilmente verrà preso in considerazione l'utilizzo del treno, almeno su questa particolare tratta jonio-tirreno, che avrebbe enormi potenzialità. Ci accontenteremo dello sfruttamento delle varie tratte fini a se stesse, che in ogni caso possono essere sfruttate al massimo delle capacità, grazie alla possibilità di servirsi di tutti i treni.

Differentemente dallo scorso anno, la pubblicizzazione dell'offerta "Treno d'a...mare", sembra non mancare nè all'interno delle stazioni, nè a bordo treno. Ecco una locandina a bordo di una ALn668 in servizio Regionale con il 3750 Reggio Calabria Centrale - Catanzaro Lido. Forse un minimo di esposizione delle caratteristiche dell'offerta, oltre al riportare le tratte previste, sarebbe stata necessaria. Peccato però che manchino i treni...

















Per quanto riguarda il trasporto a lunga percorrenza, dobbiamo tristemente far notare, ancora una volta, che l'InterCity 559-562 Reggio Calabria Centrale - Taranto, a causa di continui guasti ai locomotori D445 ed al blocco porte delle vetture UIC-X, viene frequentemente effettuato in doppia di ALn668. Un autentico furto per i viaggiatori che pagano una tariffa InterCity, ai quali ribadiamo, in caso di lettura di queste righe, di effettuare un reclamo per utilizzo di materiale rotabile inadeguato, sul sito di Trenitalia, esigendo un rimborso per lo meno parziale del biglietto (differenza tra servizio InterCity e servizio Regionale). 

L'IC 562, con in coda l'ALn668 1027, in partenza da Soverato lo scorso 30 luglio.














Concludiamo il post comunicando che nella serata di ieri, sul lungomare di Locri, siamo stati presenti con un banchetto illustrativo della monografia "Quando anche a Locri si fermavano i T.E.E", pubblicata dal nostro Sergio Grasso, esponendo anche alcune delle ormai note immagini di Ferrovie in Calabria utilizzate nelle varie mostre fotografiche da noi organizzate negli scorsi mesi, assieme agli immancabili cimeli ferroviari storici...e non. Stupefacente la partecipazione e l'interesse della popolazione locrese e dei turisti presenti in questo periodo, indignati per l'isolamento ferroviario di tutta l'area, sia a livello regionale che a lunga percorrenza: l'iniziativa si ripeterà domani sera, ed in prospettiva potrebbe essere estesa anche ad altri "lungomari jonici" o aree limitrofe ad alta frequentazione. Una piccola dimostrazione di come sia fondamentale far conoscere la ferrovia ed i suoi vantaggi, anche negli spazi non prettamente legati al bellissimo mondo della rotaia.
Seguiranno aggiornamenti!

Foto ricordo in conclusione della serata locrese, con l'amico Sergio Grasso, Rosario Sacco, e due giovani ragazzi appassionati di treni di Locri, che pur non conoscendoci di persona, seguivano già da tempo Ferrovie in Calabria!

Nessun commento:

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it