I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

09 apr 2013

08-04-2013: il ritorno del treno nella valle del Corace!


"Avvisiamo che la circolazione ferroviaria tra Catanzaro Lido e Lamezia Terme Centrale è ripristinata a partire dall'8 aprile 2013, con soppressione del servizio di autobus sostitutivi"

E' questo l'annuncio diffuso dagli altoparlanti di stazione a Catanzaro Lido da ormai alcuni giorni: un annuncio che dà una sensazione di vivere in prima persona un piccolo evento storico, dopo quasi due anni di totale abbandono di una delle linee ferroviarie fondamentali per la mobilità all'interno della nostra regione. Due anni di lavori spesso compiuti a rilento, bloccati ed in seguito ripresi, per costruire un semplice ponte provvisorio tra le stazioni di Marcellinara e Feroleto Antico - Pianopoli, in sostituzione dell'originario manufatto rovinosamente crollato a causa della furia del sottostante torrente in piena, nella tempestosa serata del 22 novembre 2011. Soltanto per miracolo la struttura non ha ceduto durante il passaggio del Regionale 3793 Lamezia Terme Centrale - Catanzaro Lido, che deragliava però, per fortuna senza gravi conseguenze, poche decine di metri dopo il ponte, ormai parzialmente crollato. 
La nuova struttura, lunga poco più di 80 metri, è totalmente metallica, con quattro travate metalliche sorrette da tre piloni dello stesso materiale, a maglie incrociate: essendo però un ponte provvisorio, la velocità massima percorribile dai treni sullo stesso e sui tratti di ferrovia immediatamente adiacenti (per un totale di 750 metri), è di 30 km/h, con aumento dei tempi di percorrenza tra i due capilinea. Totale della spesa di costruzione, con lavori eseguiti dal consorzio di ditte Torchia-Scarcella, è di circa un milione e duecento mila Euro. 
Come anticipato nelle settimane scorse, il servizio è limitato a sole sette coppie di treni feriali (più alcune corse che vengono mantenute con autobus al mattino presto e nel primo pomeriggio), per un totale, quindi, di un treno ogni due ore nei due sensi. In pratica la stessa automotrice, che impiega 50 minuti a percorrere l'intera tratta, giunta al capolinea semplicemente riparte in senso opposto, senza incrociare altri treni lungo il suo percorso (salvo eventuali convogli non previsti in orario), rendendo così la Catanzaro Lido - Lamezia Terme Centrale una sorta di ferrovia gestita con regime di spola...
Soltanto tre misere coppie di treni invece nei giorni festivi, neppure rinforzate da autocorse sostitutive: un magrissimo scenario per una tratta che dovrebbe rappresentare una sorta di metropolitana di superficie tra i due mari, ed un collegamento tra la linea Jonica ed i servizi Regionali e soprattutto a lunga percorrenza della Tirrenica. Come se non bastasse, completamente sfasate anche le coincidenze, specie sul versante Jonico, dove la frequenza dei treni è decisamente bassa in confronto a quello tirrenico dove, salvo eccezioni nella tarda mattinata, la frequenza dei collegamenti Regionali tra Cosenza/Paola e Reggio Calabria e tra Lamezia Terme Centrale e Rosarno via Tropea e vv è oraria. Una situazione decisamente poco ottimale, che si spera possa migliorare, nei limiti del possibile, nei prossimi mesi...magari dal cambio d'orario di giugno. Non bisogna dimenticare, però, che la prospettiva futura porta inevitabilmente a considerare l'ipotesi di ricostruzione della tratta Settingiano - Lamezia Terme Centrale, con variante attraverso la valle di Maida, che permetterà di abbandonare il tratto originario (dove si trova appunto il ponte provvisorio), sicuramente spettacolare a livello paesaggistico, ma purtroppo fortemente soggetto ad eventi franosi ed alluvionali. In tal caso sarebbe però opportuno mantenere attiva la tratta Lamezia Terme Centrale - Lamezia Terme Nicastro, che serve un vasto bacino d'utenza, creando così dei collegamenti diretti con itinerario Catanzaro Lido - Catanzaro - Lamezia Terme Centrale - (Lamezia Terme Aeroporto?) -  Lamezia Terme Nicastro e ritorno.
Avremo modo di approfondire in un post specifico le vicende future e le relative proposte per la Catanzaro Lido - Lamezia Terme Centrale: al momento ritorniamo nel presente, con la pubblicazione degli orari dei treni Regionali da oggi ripristinati (che al momento continuano a viaggiare come treni straordinari, risultando ancora autobus sul sito di Trenitalia...), e relative corse integrative su gomma:


Di seguito ecco alcune fotografie dei primi treni che hanno percorso stamane la tratta, e del ponte ricostruito: 

L'ALn668 1025 mentre effettua il Regionale 3773 da Lamezia Terme Centrale, in arrivo a Catanzaro Lido.
Lamezia Terme Nicastro: sempre l'ALn668 1025 diretta a Catanzaro Lido...
Vista grandangolare dell'intero ponte in ferro....

...visto anche all'altezza del piano del ferro, lato Lamezia Terme.
Collage di fotografie del viadotto, prima, durante e dopo i lavori di ricostruzione.
Sorpresa per i lettori! Nella mattinata del 5 aprile, con la tratta ferroviaria ed il viadotto ormai consegnati, è stata effettuata una corsa prova con la vettura diagnostica di RFI "Aldebaran", per verifica della geometria del binario. La particolare carrozza, derivata da una tipo 1937 (e dotata anche di pantografo per test meccanici sulla catenaria), è stata trainata nei due sensi da una delle potenti locomotive diesel di origine belga serie 51, dell'impresa Francesco Ventura, che si è occupata dei lavori di ripristino dell'armamento della linea.

Foto ricordo di una "mini-delegazione" di Ferrovie in Calabria, davanti al convoglio di prova, assieme all'amico macchinista del Trasporto Regionale Tommaso Lavorata, simpaticamente conosciuto in ambienti ferroviari come "Schumacher"...riteniamo superfluo specificarne i motivi!
Prima di concludere il post, ricordiamo ai lettori che proprio per festeggiare la riattivazione della Catanzaro Lido - Lamezia Terme Centrale, Ferrovie in Calabria ha organizzato una mostra fotografica ed oggettistica, inaugurata nella mattinata di ieri e che sarà visitabile fino alle 19 di giovedì 11 aprile, all'interno dell'atrio biglietteria della stazione RFI di Catanzaro Lido: venite a trovarci!

1 commento:

Fdc ha detto...

ragazzi un giorno di questi un giro con schumacher si potrebbe anche fare....

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it