I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

06 gen 2012

Metropolitana FC a Catanzaro: qualche idea...

Da qualche anno si discute animatamente di vari progetti e proposte per il potenziamento del servizio metropolitano su ferro a Catanzaro, affidato alle Ferrovie della Calabria: attualmente l'ipotesi più probabile consiste nel raddoppio della linea a scartamento ridotto tra Catanzaro Lido e Catanzaro Sala FC, utilizzando in parte la vecchia sede RFI della dismessa linea FS per Catanzaro Sala - Settingiano.
Noi di Ferrovie in Calabria, notoriamente controcorrente in molti casi, abbiamo pensato ad un'ipotesi alternativa, che porterebbe maggiori benefici ai cittadini ed un notevole risparmio economico.
La particolarità del nostro progetto riguarda principalmente l'ingresso a Catanzaro Lido FS della linea a scartamento ridotto proveniente da Catanzaro Città, unificando di fatto le stazioni RFI ed FC.
Non si tratterebbe di un'opera titanica (problemi burocratici a parte...), visto che la linea a scartamento ridotto, poco prima del ponte sulla Fiumarella, posto tra la fermata di Aranceto e la stazione di Catanzaro Lido FC, verrebbe deviata sulla vecchia sede ferroviaria della linea RFI dismessa, passando di fianco alle officine O.N.M.O., ed entrando nel piazzale di Catanzaro Lido FS dal lato nord, praticamente dal vecchio ingresso della linea da/per Lamezia Terme.
I binari 1, 2 e 3 RFI verrebbero dotati di terza rotaia per permettere l'arrivo e la partenza sia dei convogli di Trenitalia diretti verso Reggio Calabria Centrale, Lamezia Terme Centrale e Crotone, sia quelli FC verso Catanzaro Città. I binari 4 e 5 invece rimarrebbero solo a scartamento ordinario. Sarebbe notevole il vantaggio di far arrivare, per esempio, un Regionale da Reggio Calabria Centrale o Lamezia Terme Centrale sul binario 1 o 2, mentre sullo stesso binario qualche metro più avanti si trova il materiale rotabile FC in coincidenza immediata per Catanzaro Città: i treni provenienti da Sibari/Crotone, invece, nei limiti delle possibilità e dell'affollamento del piazzale di stazione, potrebbero essere attestati sul terzo binario, servito dal marciapiede comune con il secondo, da dove appunto potrebbe partire il treno delle Ferrovie della Calabria. In caso di arrivo e/o partenza su binari "sfavorevoli" bisognerebbe servirsi del sottopassaggio, ma ciò non è certamente paragonabile all'attuale problema di uscire dalla stazione FS e portarsi a piedi a quella FC, con il rischio non infrequente di perdere le coincidenze (anche se questo problema potrebbe essere risolto immediatamente con una migliore organizzazione ed integrazione degli orari...senza costruire nuove linee!).
A proposito della stazione FC di Catanzaro Lido: che fine farebbe se un simile progetto venisse approvato? La nostra idea sarebbe quella di mantenerla comunque come deposito rotabili, trasformando in raccordo il vecchio tratto. Inoltre, nelle aree inutilizzate dove venne ritrovata la famosa Emmina M1-37, un tempo comuni con le FS, si potrebbe costruire il nuovo deposito-officina, dotato di cinque binari coperti, per poter ricoverare al chiuso tutti e cinque i complessi Stadler...al riparo da writers e con adeguate strutture per la manutenzione. La piccola rimessa a due vie continuerebbe ad essere utile per il ricovero delle automotrici M4c 350, così come i quattro binari di stazione. Nelle immagini pubblicate in basso abbiamo comunque preso in considerazione un eventuale raddoppio futuro, che però abbiamo evidenziato in blu: i binari del del progetto "base" sono invece evidenziati in rosso.





















Come si può notare, però, il progetto non si limita all'unificazione delle stazioni FS ed FC!
Dal secondo binario in corretto tracciato e dal primo in deviata, infatti, si dirama un'ulteriore binario a doppio scartamento, diretto verso i popolosi quartieri posti sul "versante crotonese" di Catanzaro Lido, in particolare l'area di Giovino, recentemente animata anche dall'apertura del nuovo centro commerciale "Le Fontane". Lungo il percorso verrebbero istituite le fermate di "Viale Crotone" (che potrebbe essere facoltativa), nei pressi del Passaggio a Livello tra la ex SS 106 e la ferrovia, ed una piccola stazione dotata di binario di incrocio a Giovino, posta al servizio dell'omonimo quartiere e del Liceo Scientifico "Enrico Fermi".



















Il capolinea della tratta sarebbe posto adiacente ai parcheggi del centro commerciale "Le Fontane", dotato di due binari ed un breve tronchino di ricovero.
Per quanto riguarda l'organizzazione del servizio, i treni dovrebbero avere cadenzamento ogni '30 minuti tra Catanzaro Città e Catanzaro Lido RFI, mentre ogni '60 una corsa da Catanzaro Città andrebbe prolungata verso "Le Fontane" e ritorno. Al termine del turno di servizio, ogni convoglio percorrerebbe in regime di interruzione di servizio il tratto da Catanzaro Lido RFI fino allo scambio con la vecchia linea per Catanzaro Lido FC posto poco dopo il ponte sulla Fiumarella, trasformata in raccordo come abbiamo descritto qualche riga sopra, e che verrebbe impegnata in regresso.
Il progetto è ovviamente di massima ed in evoluzione: siamo aperti a consigli, critiche, modifiche e proposte!

8 commenti:

Gianluca ha detto...

Bella idea quella del doppio scartamento, non credevo si potesse realizzare semplicemente aggiunendo un terzo binario! Quand'è così si potrebbe creare una linea del mare tra Soverato e Botricello

Shay Parkman ha detto...

Se è solo tra Soverato e Botricello basta e avanza l'ordinario (e servirebbe il terzo binario a Botricello, oltretutto).. ;)

Comunque, Galato, alla fine ti stai imparando con la grafica pure tu :P Che comunque, teoricamente, basterebbero anche i soli binari 1 e 2 (per il 3 mi sa che si dovrebbe interrompere il marciapiede, se si imposta l'entrata a Lido come la vecchia linea), e magari nello scalo merci altri 2/3 per i treni che terminano corsa a Lido. Oltretutto, buone le fermate (quella di Giovino si potrebbe fare a prescindere, a servizio FS), magari si mette pure una all'altezza del porto e siamo apposto!

Vedi che la neve ti fa bene? :P

Admin ha detto...

ahahahahahaha!!!! Eppure alla fin fine l'ho fatto con Paint come al mio solito, nulla di particolareee!!! :O

Per il terzo binario ero indeciso pure io, perchè non ricordo se il marciapiede ora continua o no, visto che hanno tolto il tronchino che c'era tra secondo e terzo binario...anche se credo che comunque la deviata dello scartamento ridotto verso il binario 3 sarebbe comunque molto stretta effettivamente! Solo che mi sentivo "in colpa" a pensare che dai 4 binari della stazione FC di Lido, ne rimanevano soltanto 2, disastrosi in caso di affollamento! :O
L'idea dei 2 binari di termine corsa nello scalo merci è ottima!!!!

Tra Soverato e Botricello il doppio scartamento (in quello a tre rotaie in pratica una rotaia è comune sia ai treni a scartamento ridotto che quelli ordinari!) si potrebbe inserire se si pensasse ad un servizio metropolitano FC magari legato al collegamento diretto verso Catanzaro Città e magari Cosenza...è un pò "tirata" come idea, visto che basterebbero le FS, ma comunque non sarebbe male! :O

Shay Parkman ha detto...

L'unico problema del doppio scartamento è che a più di 120 non vai (di più rischi che al primo accidentale avvallamento ti trovi il treno per terra), quindi per una linea non propriamente "locale" (non è una Avigliano - Potenza dove il rango C FS è pari a 85 km/h, tra Lido e Botricello mi sa che stanno i 140) non sarebbe il massimo mandare i mezzi a scartamento ridotto, che ridurrebbero non di poco la potenzialità del tutto..

Gianluca ha detto...

Lavoro da poco in ambito ferroviario, non ne so tante quante voi! Comunque è una bella idea quella del doppio scartamento, si potrebbe pensare alla stessa soluzione anche quando, e soprattutto se, verrà realizzato il cosidetto "pendolo" tra la stazione FS di Catanzaro e la linea FC tra Sala e Santa Maria

Admin ha detto...

Nessun problema Gianluca...continuando a seguirci vedrai che nel giro di 10 giorni inizierai a saperne tante anche tu!! :P ahahaha!!!
A Catanzaro ci si potrebbe veramente sbizzarrire per il servizio metropolitano scartamento ridotto/ordinario...ma del resto Catanzaro è nata come città ferroviaria!

FdC ha detto...

ottimo lavoro admin,ora bisogna farlo vedere a chi di competenza sperando di vederlo realizzato

Admin ha detto...

Grazie!!!!!
Speriamo bene, anche se a volte mi chiedo come mai chi di competenza non pensi mai a ciò che davvero è utile per migliorare la mobilità, tra l'altro anche risparmiando. Cioè, lo penso io che ancora sono un "incompetente", ma sono un semplice appassionato, e non lo pensa il fior fiore degli ingegneri, dei vari assessori ai trasporti ecc ecc?
MAH!

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it