I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

11 lug 2011

The day after...

La situazione era grave da tempo, ma nessuno poteva immaginare che avrebbe raggiunto questi drammatici risvolti: la società che gestisce le pulizie del materiale rotabile Pax e DTR a Reggio Calabria è in crisi totale, ed i dipendenti non vengono stipendiati da ben 6 mesi. Nei mesi precedenti gli scioperi sono stati temporanei, ma visto che le tante promesse non sono state mantenute, negli ultimi giorni l'aggravarsi della situazione e l'assenza di possibili vie d'uscita finanziarie, ha fatto precipitare il tutto. Nessun materiale viene più pulito: e per nessun materiale intendiamo dalle ALn668 e materiale ordinario della DTR, ai treni InterCity, Espressi, InterCity Notte ed anche Eurostar. In pratica tutti i treni da Reggio Calabria, partono con gli stessi rifiuti, gli stessi bagni sporchi e senz'acqua di come sono arrivati. E come se non bastasse, qualcuno (ma crediamo di sapere chi) cerca di peggiorare la situazione spargendo nei corridoi, negli scompartimenti e sui sedili terriccio ed erba tosata...decisamente questi non sono rifiuti lasciati dai viaggiatori precedenti, non vi pare?

Ovviamente Trenitalia, nonostante sia a conoscenza della situazione esplosiva, come se nulla fosse continua a far partire tutti i convogli, salvo che non vengano soppressi per altre decine di motivazioni. Questo significa che oltre agli IC, ICN ed Exp, partono in condizioni letteralmente sovrumane anche i carissimi Eurostar ed AV: 77 € in AV e 69 in ES* "tradizionale", in seconda classe, per viaggiare immersi nell'immondizia. Nessun avviso ai viaggiatori, che vengono letteralmente DERUBATI, nè in stazione nè su internet. Di seguito pubblichiamo alcune immagini (alcune davvero ben poco gradevoli: siete avvisati...) degli interni, in particolare delle due vetture cuccette 7 e 8 dell'ICN 782 per Milano/Torino, che come se non bastasse è stato effettuato con la D445 1019, che a causa di problemi tecnici non è riuscita a superare i 60 km/h, nè a garantire il REC e quindi l'Aria Condizionata: risultato? 112 minuti di ritardo a Taranto, al caldo e tra l'immondizia...sinceramente poco prima della partenza da Reggio eravamo convinti che prima di Catanzaro Lido il treno sarebbe stato bloccato dai viaggiatori imbestialiti, invece tristemente abbiamo notato che quasi rassegnati gli occupanti delle cuccette (che costano più di un volo low cost...) non facevano altro che sospirare, lamentarsi con se stessi e spostare a mala pena i rifiuti dal proprio posto...stessa cosa la Polfer ed il Capo Servizi Treno, che purtroppo è stato costretto a far partire il convoglio in quelle condizioni da decimo mondo: triste immagine di un popolo ormai inebetito, impotente ed incapace di ribellarsi. Stiamo arrivando al capolinea, un brutto capolinea...

Non crediamo ci sia bisogno di continuare: le immagini, purtroppo, parlano da sole.












E per completare in bellezza, ecco cosa è possibile ammirare in uscita da Reggio Calabria Centrale: ecco come si presenta una vettura GC a scompartimenti, utilizzata nell'Italia dei bei tempi anche in composizione ai prestigiosi TEE. Carrozze che erano considerate, e lo sono tutt'ora, le migliori d'Europa.

18 commenti:

Peppe (Associazione Amici delle Ferrovie del Mediterraneo) ha detto...

Bel lavoro Roberto queste cose vanno denunciate, la notizia adesso deve assolutamente arrivare a Roma, e di questo me ne occupero' personalmente. Vigilate ragazzi, questi si son messi in testa che da Salerno in giu' il sistema ferroviario vada smantellato. Saluti agli Jonici.

DjFeal ha detto...

cavoli che schifo..

lizard

Admin ha detto...

Mah...caro Peppe, io sto veramente perdendo le speranze...siamo in pochi ad avere ormai spirito combattivo. Cosa devo fare? Andare a fare attentati alla Regione? A Roma? Andare a mettergli un petardo sotto la macchina di Scopelliti o di Matteoli? Ditemi voi cosa devo fare...

AlexMos ha detto...

A parte lo schifo oltre la soglia dell'indecenza .... comunque quest'anno, scendnedo in Calabria registro un'aria proprio pesante ... sta diventando veramente difficile viaggiare anche volendolo ed essendo disposti ad accollarsi ogni disagio ... tra collegamenti inesistenti, bichi orari, soppressioni .... Dio come è cambiata la situazione da un anno all'altro. Sembra di essere scesi nel Sahara...

Peppe Amici delle Ferrovie del Mediterraneo ha detto...

Non fare piu' nulla Roby, a dicembre verra' soppresso il 782/787, e nel giro di due anni sopprimeranno l' intero servizio ferroviario dalla Jonica, goditi la vita e pensa alla tua di carriera, Moretti e Matteoli realizzeranno il loro sogno, tanto Scopelliti ed Orsomarso non vedono l' ora che cio' accada.

FdC ha detto...

che vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Shay Parkman ha detto...

Io invece dico a Roberto non solo di andare a fare attentati davanti alla Regione, andare a mettere il petardo sotto la macchina di Scopelliti e Matteoli, ma di darmi il tempo di arrivare a Soverato (o al massimo ci si incrocia a Lido) per andare insieme. Non di "non fare più nulla".
Se perdiamo un pò di combattività quei pochi che siamo rimasti, allora davvero è probabile che la previsione di Peppe si avveri.

E comunque sia, ricordiamo A CHI da fastidio il treno in Calabria. E non parlo di amministratori capitalisti, cosa per cui perdere questa battaglia avrebbe un senso ben più ampio che per noi "pochi eletti".

fra.laz ha detto...

Oddio :S
Però io stanotte ho viaggiato con l'894, posti a sedere, e ringraziando Iddio non era combinato così (aveva una carrozza fuori serivizio però, la 7, posta in coda al treno, oltre a un WL in più che non ho capito se era in servizio o no, ma mi pareva di sì :O). Il treno era pieno all'80% e la gente si lamentava, un po' per il caldo, un po' perchè era pieno..ma non per la sporcizia (che sia chiaro: era sì in effetti meno pulito degli ultimi tempi, visto che le ultime volte anche su questo treno ho trovato i bagni splendenti, ma non era comunque peggio della "media classica"..)

PS: avete visto quanta cultura in Calabria? Tutti i viaggiatori del 782 leggono il giornale! U_U

Peppe Associazione Amici delle Ferrovie del Mediterraneo ha detto...

Vittorio abbiamo oltrepassato da tempo il punto di non ritorno, in Calabria chi conta a livello istituzionale avrebbe dovuto fare ferro e catene gia' all' indomani della soppressione del Pitagora e del Velia, invece sono arrivate solo parole perse nel vento, la maggior parte della gente ha abbassato la testa ed ha accettato il tutto. Cosa volete fare voi da soli??? Orsomarso e' stato il primo all' indomani dell' istituzione del 782/787 su Reggio a lamentarsi, io mi sono stancato, davvero! Grazie a Dio qui in Puglia le cose vanno decisamente meglio, perche' c'e' un' assessore ingamba, che di ferrovie ne capisce. Dov'e' il contratto di servizio tra la regione Calabria e Trenitalia? Da voi destra o sinistra non cambia nulla, mi spiace dirlo.

pasquale ha detto...

FINALMENTE qualcuno ha capito tuuto quello che sta succedendo, da tempo lhe io lo suggerisco,rispondendo ad admin nessuno attentato a nessuno, ne cose ne altro, ma bensi una cosa e fattibile, andare dove ci sentono e ci vedono è tornare a casa quando i treni camminano tutti come prima, oppure non cammina nessun treno, (HO TUTTI HO NRSSUNO) mi e piaciuto leggere quei nomi, moretti matteoli, e altri , bellissimo.

Admin ha detto...

Ragazzi, i problemi sono dappertutto: ora come se non bastasse abbiamo l'Italia che potrebbe saltare economicamente per aria da un momento all'altro...cosa volete che faccia la Regione, che tra l'altro ha fatto danni anche quando i soldi c'erano? Io non vedo affatto vie d'uscita, se non un colpo di stato. Non c'è via d'uscita, non ce n'è. I soldi sono finiti, negli anni scorsi ne sono stati buttati a miliardi ed ora siamo alla resa dei conti...e purtroppo ne fanno le spese sempre i soliti, e questi "soliti" non sono neanche in grado di reagire e farsi sentire come 30,40 o 50 anni fa.
Peggio di così...

Shay Parkman ha detto...

Peppì, e va bene che sei stanco, ma non è che devi "contagiarci" anche a noi.. :s

Peppe Amici delle Ferrovie del Mediterraneo. ha detto...

Vitto' fa come te pare...

Anonimo ha detto...

Cari amici,
immagino lo abbiate già fatto più volte, ma provo a dare un'idea: (premetto che viaggio sul 785 da Milano e sul 782 da Trebisacce, ogni estate, da circa 30 anni.) Vi domando: avete provato a scrivere e a denunciare la situazione al Quotidiano della Calabria, o alla Gazzetta del Sud? Non so, è un'idea.

Fab.

Anonimo ha detto...

io penso che la mancata pulizia delle carrozze sia una cosa, magari non svuoteranno i cestini, non riempiranno la confezzione dei fazzoletti nel bagno o altro, ma di sicuro quello scempio che possiamo vedere dalle foto non è opera dei pendolari non penso che un viaggiatore stanco morto da un viaggio abbia la briga di prendere sabbia ed erba e buttarla negli scompartimenti...la colpa di tutto questo è da attribuire agli addetti alle pulizie che dalla piena ragione, dopo questi segni di inciviltà passano al torto...mi dispiace per loro che non ricevano lo stipendio da mesi ma ci sono altri modi soprattutto "civili" di protestare

Admin ha detto...

Concordo al 100%...nell'articolo era sottinteso che a peggiorare le condizioni sono stati proprio gli addetti alle pulizie... :(
X Fab: noi di Ferrovie in Calabria non abbiamo ancora segnalato questi disastri ai vari quotidiani, ma tante altre persone (ferrovieri, pendolari e giornalisti delle testate) l'hanno già fatto, e non poco! Purtroppo non ci sono stati i risultati sperati...DECISAMENTE no...

Clo&demk ha detto...

Fare una denuncia a qualche dipartimento per l'igiene?

Le immagini mostrate sono da terzo mondo!!!

Non riesco a capire come non ci sia un intervento immediato e diretto dalla sede centrale delle ferrovie.

Possono permettersi quest'immagine per la loro grande azienda?

Ah già vero spesso dimentico che tanto se vanno in rosso ci pensa lo stato ad intervenire...

Admin ha detto...

Oggi per fortuna il 787 era abbastanza pulito!!! Per lo meno non c'era l'esplosione atomica delle fotografie, ma c'erano comunque le solite macchioline sui sedili... ma decisamente un altro pianeta!! Speriamo abbiano risolto una volta per tutte...sennò la prossima volta una bella denuncia ci sta tutta!!!!
Ciaooo!

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it