I contenuti di Ferrovie in Calabria sono a disposizione di tutti, ma a condizione che, se sfruttati, siano accompagnati dall'indicazione della fonte (blog o autore dei testi/fotografie). Tutto il materiale ivi pubblicato è protetto da Copyright, perciò per evitare situazioni incresciose vi preghiamo di seguire questa piccola regola. Buon Viaggio!

• 14/10/14 • La mancanza di energia per l'alimentazione elettrica, sulla linea Paola - Cosenza, causa l'arresto improvviso di un treno nella galleria Santomarco: si è trattato della simulazione di criticità, tenutasi stanotte all'interno della lunga galleria posta sulla ferrovia Paola - Cosenza. Qui la news di ANSA Calabria • 13/10/14 • Trenitalia: a partire dal 15 ottobre verrà ripristinato il treno Regionale 22664 Reggio Calabria Centrale (11.30) - Rosarno (12.50), mentre verrà soppresso, solo nella giornata del 15 ottobre, il Regionale 22653/22654 Melito PS (6.45) - Rosarno (8.45). Qui il comunicato di Fsnewss • 04/10/14 • Si è tenuto nella giornata del 2 ottobre, l'open day alla stazione RFI di Fuscaldo, i cui ambienti non più utili ai fini dell'esercizio ferroviario, sono stati assegnati alla locale cooperativa agricola "Il Segno": prosegue quindi anche in Calabria, il programma di Rete Ferroviaria Italiana che prevede il recupero e l'affidamento a fini sociali delle stazioni parzialmente o totalmente dismesse. Qui la news • 29/09/14 • Si terra alla stazione RFI di Bova Marina, giorno 9 ottobre, un nuovo sit-in di protesta contro il declassamento della ferrovia Jonica. Clicca qui per aderire all'evento su facebook • 22/09/14 • Taglio delle stazioni sulla ferrovia Jonica: l'assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele, scrive ad RFI per chiedere rassicurazioni sul progetto di ridimensionamento, in vista di una riorganizzazione dell'orario regionale lungo la linea Jonica. Qui il comunicato • 13/09/14 • Pubblicati sulla nostra pagina gli orari dei servizi ferroviari Ferrovie della Calabria previsti a partire dal prossimo 15.09.2014. Vedi qui • 12/09/14 • Il fabbricato viaggiatori della ormai dismessa fermata di Curinga (posta sulla linea Tirrenica tra Lamezia Terme ed Eccellente), è stato ufficialmente attribuito da RFI, ad uso gratuito del Comune. Qui la delibera del consiglio comunale • 09/09/14 • Domani, 10.09.2014, il candidato per le Regionali con il Centrosinistra Oliverio si recherà nella stazione delle Ferrovie della Calabria di Soveria Mannelli, dalla quale partirà alla volta di Catanzaro a bordo del treno 17 delle 10.25. Arrivato a Catanzaro incontrerà a via Milano i lavoratori e sindacalisti delle FC e dell'AMC di Catanzaro. Leggi qui

18 giu 2011

Ferrovie della Calabria: in vigore i nuovi orari

A partire dal 15 Giugno sono entrati in vigore i nuovi orari anche sulle Ferrovie della Calabria. La tratta più interessata dalle modifiche è sicuramente la Catanzaro Lido - Catanzaro Città, dove sono state aggiunte tre coppie di treni durante l'arco della giornata, andando così a potenziare l'offerta che finora prevedeva un treno ogni ora, escluse le fasce 6.50 - 9.00 e 12.40 - 14.20. Tra le modifiche più rilevanti è da notare purtroppo la soppressione della prima coppia di treni mattutini, nonché il ripristino all'orario originario dell'ultima coppia di treni serale, anticipandoli di 15 minuti circa rispetto all'orario finora in vigore: un peccato, visto il periodo estivo con le sue lunghe giornate, dal momento che l'ultimo treno da Catanzaro Lido partirà alle 19.53, quando di fatto sarà ancora "giorno"... Una particolarità di questo "nuovo" orario è tuttavia quella di avere ben due incroci previsti in orario durante la giornata (alle 8.03 - treni 905 e 906 - e alle 15.04 - treni 925 e 926) nella stazione di Catanzaro Pratica, per la prima volta nella storia di questa "ex fermata"...
Qualche modifica sulla Catanzaro Città - Madonna di Porto, dove sono stati soppressi i treni 310, 321 e 320, aggiunto il treno speciale 306 in partenza da Catanzaro Città alle ore 6.00 e anticipato in treno 323 di 10 minuti, che partirà così alle 6.38 da Madonna di Porto. Sempre sulla Catanzaro Città - Madonna di Porto altre modifiche verranno apportate durante la mattinata a partire da lunedì 20 Giugno, ovvero alcune modifiche all'orario di partenza dei primi autobus di collegamento del mattino verso Catanzaro, posticipo di 7' del treno 328 da Catanzaro Città (ore 9.27), anticipo del treno 329 alle ore 8.29 da Madonna di Porto e anticipo del treno 337 da Madonna di Porto alle 12.55.
Caratteristica negativa è che nonostante le modifiche all'orario (che resta comunque provvisorio) sono rimaste molto difficoltose le coincidenze tra i treni della Catanzaro Lido - Catanzaro e quelli della Catanzaro - Madonna di Porto...
Nessuna modifica sulla Soveria Mannelli - Serrastretta, né agli autobus di collegamento Madonna di Porto - Serrastretta.
Per quanto riguarda la Soveria Mannelli - Colosimi - Rogliano a partire dal 15 Giugno e fino al 10 Settembre resteranno sospesi i treni 608 e 611 e relative corse automobilistiche, mentre sulla Cosenza - Cosenza Centro - Rogliano verranno soppressi i treni 800, 400, 150, 154, 141, 401, 151 e 805, sempre dal 15 Giugno al 10 Settembre; posticipato inoltre il treno 801 alle ore 5.40 da Cosenza per Rogliano.
A partire da ieri, 17 Giugno, sono inoltre entrati in vigore (per fortuna o purtroppo...) i nuovi orari per i servizi automobilistici sostitutivi sulla Gioia Tauro - Palmi e Gioia Tauro - Cinquefrondi, che però non effettueranno servizio per le località di Villa Cordopatri e Rizziconi, come era invece possibile con il servizio ferroviario... Un'altra nota riguardo il servizio sostitutivo: i tempi di percorrenza con le vecchie automotrici Breda e sulla disastrata linea a 30 km/h erano di 57 minuti circa da Gioia Tauro a Cinquefrondi. Con i servizi sostitutivi si passerà a 1 ora e 10 minuti circa...

La M4c.353 in transito nei pressi della fermata dell'Aranceto.

Tutti gli orari delle linee sopra citate, nonché le loro modifiche, verranno al più presto riportati nella nuova sezione "Orari" di Ferrovie in Calabria, accessibile dai link su questa pagina in alto a destra, nella speranza di offrire un servizio ancora più utile con questo blog ma soprattutto con lo scopo di avere un posto in cui poter trovare gli orari delle linee FC aggiornati con costanza, viste le continue modifiche apportate durante l'anno e i rari aggiornamenti sul sito internet "ufficiale"...

26 commenti:

Ellis ha detto...

Allora a breve mi farete vedere un foto dell'incrocio a Pratica....
Ciaoo!!

FdC ha detto...

Ragazzi a che punto sono i lavori sul nuovo ponte?

Admin ha detto...

Da quanto sappiamo mancano soltanto i binari...se tutto va bene a fine mese si riapre!!!!
SE TUTTO VA BENE...

fra.laz ha detto...

Si dice siano state fatte circa una decina di giorni fa le prime prove strutturali..ma almeno all'epoca niente "passaggi" di mezzi..anche perchè mancavano i binari :P per l'apertura fino a qualche giorno fa si parlava del 4 luglio..ma ormai non mi fido quasi più delle date delle FC :P però sembravano abbastanza convinti e abbastanza diffusa come voce..quindi si spera bene!
Che poi hanno messo degli orari in vigore da domani..per quale motivo? Per tenerli dieci giorni -.-

LeoM2 ha detto...

Toglietemi una curiosità:
ma quella foto l'avete fatta da sopra un elicottero o da dove?!
:)

fra.laz ha detto...

Segreto professionale u.u
Scherzo, ovviamente! :P C'è un cavalcavia stradale proprio sopra la fermata dell'Aranceto, da dove si ha una visuale nitida fino al Corvo (che si intravede infatti sullo sfondo della foto). :P Tutto qui ;)

matteuzzu97 ha detto...

e come sempre anche se le notizie buone sono stabili... la sila viene messa nel dimenticatoio mentre si potevano fare un sacco di milioni d'euro negli anni con quel bel trenino verde... secondo voi è un'addio?

Admin ha detto...

Beh beh beh, per la Sila non mi sento di essere completamente pessimista!! Purtroppo molto difficilmente rivedremo treni ordinari su Spezzano, Camigliatello o SG in Fiore del tutto, ma sicuramente il Trenino Verde ritornerà!!! Del resto la 353 è perfettamente funzionante!

fra.laz ha detto...

E beh..dopo quasi tre anni di revisioni, direi che il trenino della Sila tornerà! Considerando poi che a lavori ultimati le locomotive funzionanti non saranno più due come prima, ma addirittura tre... dovrebbe essere un segno più che positivo, almeno in questo caso! :D

matteuzzu97 ha detto...

haa allora buono.. solomante mi dispiace dire che ormai l'armamento ferroviario della pedace- san giovanni in fiore è risalente agli anni 70' e poi chissà in che stato sarà.. ma cmq speriamo bene che d'altronde il ritorno del trenino verde potrebbe scaturire forse forse una riapertura .. chissà

Admin ha detto...

Potrà sembrare strano, ma la San Giovanni ha un problema di smottamento soltanto a Fondente (se non sbaglio!)...tutto il resto è perfetto, e questo è assurdo se pensiamo che è una linea senza servizi regolari! Mentre la Catanzaro Lido-Cosenza, in servizio, sappiamo bene com'è ridotta, e soprattutto com'era ridotta fino a qualche mese fa! :O

fra.laz ha detto...

Vabbè..sulla Sila sicuramente non ci sarà un armamento da AV, però alla fine - una volta ultimati dei misteriosi lavori di cui nessuno sa nulla, colpevoli delle sospensioni del servizio viaggiatori su Camigliatello prima e su Spezzano dopo - bene o male la linea è "agibile"..certo il servizio viaggiatori resta sostanzialmente impraticabile a 30km/h (sulla San Giovanni poi ci sono rallentamenti fino a 12km/h mi sembra :O)..però il treno a vapore non risente di questi problemi, perchè tanto anche in condizioni perfette della linea viaggerebbe comunque sui 30 max 40km/h :P

FdC ha detto...

ragazzi ma le fc perche' non creano un progetto di riapertura per la pedace san giovanni magari utilizzando i fondi europei che ci sono,o almeno usarli per fare lavori di ammodernamento al binario e alle stazioni che versano in condizioni precarie.

FdC ha detto...

il binario da san nicola silvana m fino san giovanni è ormai usurato e poggia su delle traverse marcie.

fra.laz ha detto...

Il problema è che purtroppo facendo un mix tra cattiva gestione da parte dei dirigenti e scarsi(ssimi) finanziamenti da parte della Regione (o eventualmente dallo Stato) le FC per poter tirare avanti devono mirare al massimo risparmio, e linee come quelle della Sila sono troppo poco competitive rispetto all'alternativa stradale per il trasporto passeggeri..
Quando poi ci sono dei fondi, ovviamente, se non li fanno sparire o li sprecano nei modi più disparati, li utilizzano per il potenziamento dei servizi più produttivi...

matteuzzu97 ha detto...

è infatti molte volte quei pochi soldi vanno a finire sul trasporto su gomma ,,,.. mentre si potrebbe benissimo conservare e piano piano formare un progetto dove si ha la rivalutazione delle zone montane è cercare di recuperare al più possibile la storica linea che doveva continuare sino a crotone pensate un po se succedesse questo... bhà forse sto sognando cmq un pesnierino si ci potrebbe fare=? voi k ne dite?

Admin ha detto...

Un pensierino del genere l'avrebbero già fatto da un pezzo...se la Calabria fosse una regione dell'Austria, della Svizzera o della Germania!! :(

FdC ha detto...

concordo con admin!speriamo almeno non venga smantellato l'ultimo tratto!

fra.laz ha detto...

No dai..di questo almeno non si è mai parlato da nessuna parte per fortuna! Della possibile chiusura delle Taurensi e su Camigliatello e su Spezzano del traffico passeggeri quanto meno si sentivano le voci già da anni..di smantellare la Sila invece la vedo difficile sia perchè altrimenti credo che l'avrebbero fatto già 15 anni fa, quando sospesero il traffico su San Giovanni, sia perchè comunque "mantenere" quella linea non comporta praticamente quasi nessun costo dal momento che non ha bisogno di grande manutenzione se non qualche controllo e qualche ripulita prima di effettuare i treni d'epoca, comunque rarissimi oltre San Nicola...e poi non è un'area con grandi agglomerati urbani in cui la ferrovia potrebbe costituire un ostacolo o una barriera..quindi dovrebbe essere abbastanza improbabile uno smantellamento che, ricordiamo, rappresenterebbe anche un COSTO..

matteuzzu97 ha detto...

maaa speriamo di no.... cmq noi continueremo sempre a sostenere questa antica linea ... cmq vada io credo che le questioni sulle taurinesi si concluderanno a breve...

FdC ha detto...

Spero che le fc a decollatura spieghino in modo serio il futuro aziendale in primis e poi quello del settore ferroviario

matteuzzu97 ha detto...

è giusto che sia così xk la gente sta incominciando a non capirci più niente sulle FC.

FdC ha detto...

se le fc vogliono uscire dalla crisi secondo me devono puntare sui fondi por 2007- 2013 come hanno fatto già altre aziende, così facendo si possono ottenere un somma intorno ai 60- 70 milioni,che potrebbe essere spesa secondo me in questo modo, ipotizzando di ottenere il massimo contributo il 50% va a ripianare i debiti che ammontano circa a 71m,il restante lo dividere, 5m per fare degli interventi sulla pedace san giovanni,14m per le taurensi,10m per la cs cz per fare interventi nella parte centrale della linea così da fare dei collegamenti diretti,3m per potenziare le officine aziendali,5oo mila per il recupero dell'emmina e delle due m2 120r,2,5m per il settore gommato.

Admin ha detto...

FdC!!!!!!!!!! Dipendesse da me ti avrei già nominato responsabile al bilancio delle nostre amate FC!!! :O

FdC ha detto...

grazie,ora spero che la dirigenza fc prenda spunto da questo fantomatico piano industriale.

matteuzzu97 ha detto...

scusate raga... x questa bellissima idea k ha formulato FdC si potrebbe far arrivare in qualche modo agli uffici delle FC ??

 
Il primo blog dedicato al trasporto ferroviario in Calabria...by Roberto Galati...email - msn: exp826@hotmail.it